7 dicembre 2016

Cineca: L’asso-consum presenta un esposto al Procura della Repubblica di Bologna e Roma

In merito alla situazione in cui si trova Cineca, l’ente garante dei concorsi pubblici il cui ultimo è proprio il concorsone della scuola,  l’Asso-consum , associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini, componente CNCU, ha inviato una lettera di diffida e di accertamento al Collegio Sindacale e un esposto alla  procura della Repubblica di Bologna e Roma.

L’ente “vanta” al vertice un imputato per truffa e falso in atto pubblico, David Vannozzi, e un revisore dei conti accusato di concorso in bancarotta fraudolente all’interno della vicenda del crac del “Pastificio Amato” di Salerno, Claudio Siciliotti, sindaco revisore dal 2011 e già presidente dell’Ordine dei Commercialisti. Le anomalie e le incongruenze per l’ente pubblico non finiscono qui: il consiglio in carica al Cineca si è aumentato invece di ridurre gli emolumenti interpretando il D.L. 90/2014 al contrario.

L’Associazione chiede, dunque, di mettere alla luce:

chi abbia autorizzato i premi e l’aumento da 21.000 euro a 240.000 euro del compenso di David Vannozzi, passato il 23 marzo da consigliere a direttore generale;

  1. se ci sia stato un parere di congruità di un ente terzo o se l’approvazione sia giunta dal collegio sindacale;
  2. a quali condizioni e a quanto ammontano i premi che usufruirà il dirigente e da chi verranno stabili e autorizzati;
  3. le valutazioni nonché la qualità e il tipo di performance dei dirigenti, tra gli elementi assenti all’interno del sito del Consorzio;
  4. le ragioni della mancata pubblicazione sul sito delle ultime righe del parere dellavv. Antonio Catricalà in merito all’ applicabilità art. 4 Dl 95/2012;
  5. le ragioni del mancato adempimento del D.L. 90/2014 e di un mancato controllo della sua applicazione da parte del personale incaricato; inoltre si chiede, di contro, di verificare le autorizzazione e le norme applicate per l’aumento del 80% degli stipendi del consiglio;
  6. infine, le motivazioni a giustificazione del passaggio da 82240, 50 euro l’anno a 124000 euro più i benefit del contributo che riceverà il CdA del Cineca. La fusione dei consorzi è stata costituita con la finalità di diminuire e non aumentare le spese di funzionamento.                                                                                                                                                         Il presidente Aldo Perrotta aggiunge: “Ai concorsisti del corsone della scuola si chiede l’assenza carichi pendenti mentre invece non è così per garanti e dirigenti. E’ il caso di dire che è ancora valido l’antico detto: Fai quello che dico io ma non quello che faccio io!”
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.