10 dicembre 2016

Regione Lazio – Un 1° Maggio di intenso lavoro per la Guardia Costiera

Prima domenica di maggio impegnativa per la Direzione Marittima del Lazio, i cui Comandi dipendenti hanno effettuato attività di pattugliamento e soccorso in mare con l’impiego dei propri mezzi navali in più località del territorio di giurisdizione.

Nel pomeriggio, la Guarda Costiera di Ponza, a seguito della segnalazione di un infortunio occorso ad un marittimo imbarcato su una motocisterna ancorata in rada nel porto di Ponza, si è recata sul posto con il battello GC L21 che ha provveduto ad effettuare il trasbordo ed il trasporto dell’infortunato in porto, ove è stato affidato alle cure del competente personale medico del 118.

Nella tarda serata, poi, la sala operativa della Capitaneria di porto di Civitavecchia è stata allertata tramite il numero di emergenza 1530 da un natante con motore in avaria e con due persone a bordo a circa mezzo miglio dalla costa a sud di Montalto di Castro (VT).

Sul posto è immediatamente intervenuta la motovedetta CP 305 che ha soccorso i malcapitati, fatti salire a bordo e successivamente trasportati presso il porto di Civitavecchia, dove il personale medico del 118 ne ha constatato le buone condizioni di salute, ad eccezione dei tipici sintomi del “mal di mare”.

Al fine di evitare simili inconvenienti, si raccomanda a tutti coloro che intendono prendere il mare con le proprie imbarcazioni di controllare sempre il corretto funzionamento dei motori ed il livello di carica delle batterie, in particolar modo alla prima uscita dopo la stagione invernale.

Si ricorda infine il numero 1530 per le emergenze in mare, valido su tutto il territorio nazionale 24 ore al giorno e utilizzabile gratuitamente sia da telefonia fissa che mobile, grazie al quale è possibile mettersi in contatto diretto con la Capitaneria di Porto più vicina

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.