6 dicembre 2016

STK 1000 – Grande determinazione per Canepa e Rossi ad Imola

Niccolò Canepa e Louis Rossi hanno completato la loro gara d’esordio con il Team Pata Yamaha Official Stock sul circuito di dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, ottenendo rispettivamenteil  12° e il 17° posto .

Un weekend difficile con il recupero dai disturbi fisici che avevano lasciato a Canepa poco tempo per prendere confidenza con la sua nuova YZF-R1M,  utilizzando appena 30 minuti di qualifica di Sabato per assicurarsi una buona casella nello schieramento di partenza.
Partendo dalla 18° posizione l’italiano non è riuscito a lanciarsi come i suoi concorrenti, relegandolo al 25° posto dopo il primo giro. Rapidamente ha trovato comunque un buon ritmo su una moto che conosceva appena e ha cominciato a fare progressi rimontando posizioni. Dopo tre giri aveva scavalcato 7 posizioni, continuando la rimonta, conquistava il  13° posto a quattro giri dalla fine.
L’ultimo giro il pilota ha staccato tempi al pari dei primi e Canepa ha tagliato il traguardo in 12 ° posizione, raccogliendo quattro punti al suo ritorno in campionato STK1000 con il desiderio di migliorare a Donington tra un mese.
Un’ottima  partenza per Rossì nella sua gara inaugurale sulla moto Pata Yamaha YZF-R1M che si posiziona nono alla fine del primo giro, partendo dalla 13° casella della griglia. Un errore in staccata alla variante bassa ha però compromesso la gara retrocendendolo in 30° posizione e lasciandogli un compito immane da svolgere. Raggruppatosi velocemente, il neopilota Stock1000 ha corso una gara con grande spirito di determinazione avanzando di nuovo di 13 posizioni, arrivando 17 ° sotto la bandiera a scacchi, mancando  la classifica a punti di un soffio.
Gli altri piloti  Yamaha della classe Stock 1000, come Sebastien Suchet, Andrea Mantovani e Fabio Massei  sono finiti consecutivamente tra i primi nove.

Niccolò Canepa

12 ° / + 36.804 / 14 giri
“E ‘stato difficile per me essere mancato nelle prove libere.   Un solo turno non è stato sufficiente a mettermi in grado di capire a fondo la moto, prendendo parte solo alla sessione di qualifica di Sabato, con soli otto giri effettivi in pista.
Date le previsioni meteo nel warm-up di Domenica ho provato le  gomme da bagnato, ma la pista si è asciugata quasi immediatamente e  così la prova è stata inutile per ottenere ulteriori informazioni sulla moto ed il comportamento delle gomme. Anche In gara sono partito male, non avendo avuto tempo di provare una partenza nei giorni precedenti.
Correndo ho cercato di fare del mio meglio, ma con i soli  14 giri della gara Superstock non c’è molto tempo per progredire. Ho provato a mantenere un buon passo, ed effettivamente il mio ritmo alla fine era migliorato quando ho potuto capire il lavoro delle gomme e della ciclistica. Con una partenza migliore posso lottare per le prime posizioni e questo mi da fiducia per battermi ancora. Sono finito 12 °, che considerando tutto è un buon piazzamento, ho dimostrato quello che posso fare, e così quello che la squadra e che la moto possono fare. Di sicuro saremo pronti a Donington per la prossima gara  e nel frattempo  ci sarà la gara del campionato italiano Velocità a  Vallelunga

Louis Rossi

17 ° / + 1’00.548 / 14 giri
“Ho avuto una buona esperienza con la nuova squadra e la nuova moto, ottenendo un risultato  buono tutto sommato.
Dalle aspettative avevo definito un finale un po’ migliore ma è andata diversamente: con una partenza molto buona mi sono trovato nel gruppo dei primi 10 e  avevo il ritmo per lottare con loro. Ho fatto un errore in scalata e ho tagliato la variante bassa del circuito. Uno stop and go mi ha fatto rientrare in 30° posizione, ed ho dovuto stringere i denti, una rimonta dal fondo  in questa classe è davvero difficile. Ho cercato di fare del mio meglio e non commettere errori arrivando 17 °. Sono riuscito comunque a dimostrare il potenziale del team anche se il risultato non è quello che ci aspettavamo. Se verrò confermato per tornare in un’altra gara di sicuro miglioreremo ancora, ma staremo a vedere cosa succederà nei prossimi giorni “.

Sandro Carusi – Team Manager

“Un risultato positivo visto come era iniziato il week end. In gara tutta  la squadra ha lavorato bene e abbiamo segnato alcuni punti nonostante le difficoltà
La scelta definitiva dei piloti del Team non è ancora ultimata,  si deciderà nelle prossime due settimane,  prima della tappa del Campionato Italiano Velocità a Vallelunga. Ringrazio i piloti ed i meccanici che pur avvertendo la pressione del momento svologono il loro lavoro con grande intensità e concentrazione.”
About Emanuele Bompadre 8249 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.