10 dicembre 2016

Calcio – Juniores Nazionali, l’Ostiamare vola alle Fasi Nazionali, Spanò dal dischetto manda al tappeto l’Albalonga

Missione compiuta. Sabato 7 Maggio p.v., l’ Ostiamare di mister Franci sarà tra le magnifiche 13 Juniores Nazionali che disputeranno la Fase Finale, nuovo percorso di emozionanti sfide (aspettiamo il comunicato per ufficializzare i prossimi avversari e tutti gli abbinamenti di andata e ritorno e triangolarini, ndr) che conduce all’ultimo passo, quello della Finale Tricolore. Grazie al rigore di Spanò, infatti, i lidensi hanno mandato al tappeto l’ Albalonga, all’ Anco Marzio, eliminando i castellani e festeggiando davanti ai propri tifosi questo nuovo traguardo che arriva dopo l’ottima stagione disputata e chiusa al secondo posto, ad un solo punto dal Trastevere.
Primo tempo di facile lettura: notevole la posta in palio, squadre molto contratte, e quindi poche, di conseguenza, le emozioni, anche se in due circostanze si sarebbe potuto andare in gol, dall’una e dall’altra parte. I biancoviola, con due risultati su tre (passaggio del turno per miglior posizione nella regular season in caso di eventuale pari al termine dei regolamentari e poi dei supplementari, ndr) cercano comunque di trovare quel gol che avrebbe sicuramente regalato maggiore tranquillità. L’ Albalonga, dal canto suo, obbligata a vincere, cerca di rendersi pericolosa ma Treccarichi e compagni difendono bene la porta presidiata dal bravo Quattrotto. Tanta la voglia di segnare, poche le occasioni, per un primo tempo che sfila velocemente in archivio.
Il brivido iniziale della ripresa arriva al 6′. Cannoni (autore di svariati falli, ma mai ammonito dal fischietto casertano Di Giovanni), numero 3 ospite, conclude con forza e precisione verso la porta biancoviola. Quattrotto sfiora in volo la sfera che colpisce la traversa e poi ritorna in campo, nuovo tentativo dei castellani, ancora respinta del portiere lidense, ma l’attaccante dell’ Albalonga era in offside. Azione stoppata dal direttore di gara, ma (quello che conta) brivido scampato dai ragazzi di casa.
La risposta dell’ Ostia è fulminea come Breda che, con il suo piedino fatato, anticipa alla grande Galluccio, la sfera schizza verso il palo lungo, dove arriva Fraschetti, sembra fatta ma è la traversa a dire di no all’attaccante biancoviola. Incredibile, ma vero, si resta sullo 0 a 0.
Gara molto vivace, con scontri anche abbastanza accesi, soprattutto in mediana. Ma l’ Ostiamare pensa a giocare e al 22′ si procura, con Ferrari, la chance dal dischetto che deciderà il match e la qualificazione. Fallo ingenuo di Fragni (che poi concluderà la sua giornata storta con il rosso, poco dopo, per un calcio a palla lontana a Spanò, ndr) e fischio del signor Di Giovanni che indica prontamente il dischetto. Dagli 11 metri, implacabile, Spanò firma l’1 a 0 volando poi con i compagni sotto la tribuna festante.
L’ Albalonga, sotto di un gol, resta anche in dieci, come accennato, per l’espulsione (diretta) di Fragni, reo di aver scalciato Spanò a palla lontana. Il signor Miclescu di Aprilia, secondo asisstente di giornata, molto attento e preciso, richiama l’attenzione dell’arbitro, breve conciliabolo tra i due e rosso, inevitabile, per il numero 5 castellano.
Nonostante l’uomo in meno l’ Albalonga ci prova, disperatamente. Pacelli conclude in area, Quattrotto è reattivo e con la manona manda la palla sul fondo. Successivamente, però, è l’ Ostiamare a rendersi pericolosa anche se l’ultimo passaggio non si rivela preciso, pregiudicando quindi l’azione stessa.
Nuova doccia gelata per l’Albalonga al 32′, infatti Zanette commette un brutto fallo su Fraschetti, che poi però stizzito si lascia andare ad un gesto di nervosismo. Rosso per tutti e due e quindi castellani in 9 e Ostiamare in 10. Minuti finali a caccia del gol sicurezza che non arriva, ma alla fine è festa biancoviola. Accompagnati dalle note dell’inno biancoviola i Gabbiani dell’Ostiamare volano alle Fasi Nazionali. Forza ragazzi, Avanti Ostia!

2^ GIORNATA PLAYOFF (GIRONE I)
OSTIAMARE – ALBALONGA 1-0
OSTIAMARE: Quattrotto, Calveri, Melucci, Vozzi, Rondoni (41’pt Achilli), Treccarichi, Breda (20’st Proietti), Ferrari, Spanò (42’st Terziani), Catese, Fraschetti. A disp.: Vartolo, Bove, Basoccu, Fioravanti, Orlanno. All.: Claudio Franci.
ALBALONGA: Galluccio, Schiavoni, Barbato, Fragni, Pantani (15’st Liardo), Pacelli, Cannillo, Di Felice (28’st Gasperini), Zanette, Magliocchetti. A disp.: Ferri, Patrignani, Palone, Benedetti, Nardi, D’Albenzo. All.: Alessandro Di Nunno.
ARBITRO: Nicola di Giovanni di Caserta. ASSISTENTI: Poggetti di Roma uno; Miclescu di Aprilia.
MARCATORE: 22’st Spanò (rig., OM).
ESPULSI: 24’st Fragni (A) per condotta violenta; 32’st Zanette (A) e Fraschetti (OM) per reciproche scorrettezze.

Riccardo Troiani