Primavalle – Trovato un appartamento bunker, base di spaccio della zona, in manette un pusher

È di ieri mattina l’operazione antidroga degli uomini del Commissariato Primavalle, diretto dal dott. Pietro Tortora.

Gli agenti, che da tempo tenevano d’occhio un pusher di zona, già noto e con una condanna a 8 mesi ancora pendente, hanno dovuto ideare uno stratagemma per intrufolarsi nel palazzo, controllato a vista dalle vedette della malavita.

Alcune pattuglie in borghese sono passate nelle vie limitrofe per attirare l’attenzione e consentire a due colleghi di intrufolarsi nel palazzo interessato.

Una volta all’interno i poliziotti hanno atteso ben nascosti l’arrivo di un cliente e hanno osservato il modo in cui avveniva lo scambio. Particolare interessante è che lo spacciatore aveva installato una grata di ferro all’interno della porta blindata, per evitare che i clienti potessero entrare e così anche le forze dell’ordine.

Subito dopo aver assistito all’acquisto dello stupefacente gli agenti hanno suonato alla porta dell’abitazione, hanno sentito qualcuno che si avvicinava all’uscio e subito dopo un gran trambusto ed una serie ripetuta di scarichi dello sciacquone del bagno. Solo dopo un po’ di tempo hanno udito un ragazzo dire ”vai adesso apri!” e R.M., 22enne romano, si è presentato con un’aria di sfida, sicuro di averla fatta franca.

Gli agenti però hanno comunque proceduto al controllo dell’appartamento e hanno trovato in bagno una scatola e delle forbici sporche di stupefacente, nello specifico cocaina cotta cioè la stessa acquistata dal cliente poco prima; nonché alcune centinaia di euro in contanti e in banconote di piccolo taglio e un frammento di hashish in camera da letto.

Il giovane è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Informazioni su Emanuele Bompadre 9553 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.