5 dicembre 2016

Europeo Supersport: Pole di Zaccone, secondo posto di Bassani

Il San Carlo Team Italia a Imola si ripete, come nella prima gara disputata al Motor Land Aragón di Alcañiz, conquistando la pole con Alessandro Zaccone ed il secondo miglior tempo con Axel Bassani nella FIM Europe Supersport Cup. Mentre nel mondiale Supersport, dove il francese Jules Cluzel con la MV Agusta ha realizzato un tempo di 1’51″132 distaccando all’ultimo giro di 189 millesimi il turco Kenan Sofuoglu, i due piloti del Team Italia si piazzano rispettivamente in dodicesima e diciassettesima posizione.

Alessandro Zaccone, grazie al secondo miglior tempo assoluto ottenuto ieri, è stato l’unico pilota del Campionato Europeo a partecipare alla Superpole-2, durante la quale ha faticato a trovare spazio nel traffico generale per poter migliorare la sua posizione ed ha dovuto accontentarsi di un 12° piazzamento girando in 1’52″491. Riferimento cronometrico che gli ha regalato la seconda pole nell’Europeo Supersport dopo il successo di Alcaniz.

Axel Bassani, dopo la partenza problematica di ieri, ha trovato il giusto setting per la sua Kawasaki concludendo il suo miglior giro in 1’53″073. Purtroppo i progressi fatti nei 15 minuti di prove ufficiali non sono stati sufficienti per accedere alla Superpole-2. Comunque, il risultato della giornata è per il pilota di Feltre molto positivo perché domani partirà secondo nell’Europeo e diciassettesimo nel Mondiale.

Alessandro Zaccone commenta così la giornata di oggi: “Conquistare la pole dell’Europeo è senza dubbio positivo, ma non sono soddisfatto di questa prestazione. In Superpole, anche a causa del traffico, non sono riuscito ad effettuare un giro pulito, questo ci ha precluso la possibilità di partire più avanti. Ieri abbiamo girato più forte, segno che potevamo qualificarci meglio rispetto all’attuale quarta fila. Ad ogni modo abbiamo dimostrato il nostro potenziale, sappiamo quale sia il nostro livello e domani faremo del nostro meglio per ottenere un risultato importante, chiaramente senza perder di vista il nostro obiettivo rappresentato dall’Europeo”.