3 dicembre 2016

Voto domiciliare per gli elettori affetti da infermità

Gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi previsti dall’art. 29 della legge 5 febbraio 1992 n.104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale) e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizione di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, dovranno far pervenire una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano indicandone il completo indirizzo, corredata dalla fotocopia della tessera elettorale, di un valido documento di riconoscimento e dalla certificazione sanitaria rilasciata dal funzionario medico, designato dai competenti organi della azienda sanitaria locale, non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la votazione, la quale dovrà riprodurre l’esatta formulazione normativa attestando la sussistenza delle condizioni di infermità con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato. tale certificato potrà attestare l’eventuale necessità dell’accompagnatore per l’esercizio del voto.

L’autorizzazione al voto vale anche per l’eventuale turno di ballottaggio. tale dichiarazione, intestata al signor sindaco del comune di Napoli, dovrà pervenire da oggi e fino al 16 maggio p.v. (ventesimo giorno antecedente la data della votazione), c/o Servizio Elettorale prima trav. via Epomeo – parco quadrifoglio dalle ore 9,00 alle ore 18,00 dei giorni feriali. Il voto verrà raccolto, presso il domicilio dell’elettore, dal presidente dell’ufficio di sezione durante le ore in cui è aperta la votazione. Le disposizioni sul voto domiciliare si applicano solo nel caso in cui il richiedente sia elettore del comune di Napoli e dimori nell’ambito del territorio del comune.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.