3 dicembre 2016

Magliona Motorsport brilla con Mannu al Rally dei Nuraghi

La scuderia sassarese si aggiudica la classe N3 con il pilota di Osilo navigato da Medas sulla Renault Clio RS. Il co-driver Turchi si aggiudica invece la R3C

Sassari, 24 aprile 2016. La scuderia Magliona Motorsport rientra da Berchidda, base del 14° Rally dei Nuraghi e del Vermentino nella provincia di Olbia-Tempio, con l’ottimo risultato dell’equipaggio Giuseppe Mannu / Angelo Medas, capaci di confermarsi al top della classe N3 per il terzo anno consecutivo al volante della Renault Clio RS preparata dalla Tomauto Sport. Il pilota di Osilo ha inoltre battagliato nelle posizioni di vertice dell’assoluta contro vetture di categorie superiori, cogliendo qualche risultato parziale di rilievo soprattutto nelle prima prova speciale di sabato e concludendo il rally domenica pomeriggio con un ottimo settimo posto finale: “Siamo felicissimi – dichiara un raggiante Mannu -, abbiamo colto una vittoria importante provando ad attaccare in tutte le prove anche per scalare l’assoluta, perché sapevamo che con le tipologie di auto presenti quest’anno non sarebbe stato possibile controllare. Abbiamo montato per la prima volta le gomme Michelin trovandoci bene e dobbiamo ringraziare la prontezza dell’assistenza Tomauto dopo un inconveniente occorso nella PS2. Alla fine tutto è andato bene e oltre a vincere ci siamo anche divertiti”.

Sotto le insegne della Magliona Motorsport era al via anche Isacco Turchi. Il navigatore di Calangianus ha colto il quarto posto assoluto vincendo la classe R3C al fianco del pilota Roberto Cocco, sempre su Renault Clio: “E’ stata una gara bellissima – commenta Turchi -, tirata fino al termine e dove abbiamo dato il massimo per stare davanti ad auto più performanti della nostra”. La sfortuna ha invece colpito Giorgio Mela / Roberto Lai sulla Ford Fiesta R5, costretti al ritiro nella PS3, prima frazione della giornata di domenica.

About Emanuele Bompadre 8218 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.