8 dicembre 2016

X° Municipio – M5S, Ferrara: “Niente di irregolare nella mia candidatura”

 

Fa sorridere – afferma il candidato M5S Paolo Ferrara – l’aver appreso dai giornali, alcune dichiarazioni che mi invitano a ritirare la  candidatura al Consiglio Comunale di Roma a seguito dello scioglimento del X municipio per infiltrazioni mafiose, e fa sorridere ancora di più che qualcuno parli a sproposito senza avere nessuna cognizione amministrativa nella materia statutaria del Comune di Roma”.
Non c’è proprio nulla di irregolare nella mia candidatura – prosegue l’ex consigliere del X municipio – ricordo infatti, ai più sprovveduti che si cimentano in dichiarazioni senza la benché minima valenza, che tutti i consiglieri, di maggioranza e di opposizione, facente parte della Presidenza Tassone, sono decaduti secondo le norme che regolano lo statuto dei municipi e del Comune di Roma, proprio a seguito delle dimissioni dello stesso presidente, arrestato e messo ai domiciliari successivamente”.
“In campagna elettorale, si sa, screditare l’avversario per i vecchi partiti è un’antica abitudine – ribadisce Ferrara – quindi diciamo che fa parte del gioco, ma oggi – prosegue – servono a poco, soprattutto quando i cittadini hanno la consapevolezza di chi e di cosa si sta occupando del bene pubblico, mettendo al centro le persone, anziché come qualcuno ci ha abituati, il proprio interesse personale”.
“Il gran numero dei cittadini – conclude il candidato al Comune di Roma Paolo Ferrara – accorsi alla raccolta delle firme per la presentazione della lista dei candidati al Consiglio Capitolino, ne è la testimonianza più evidente, pertanto le parole in questi casi servono davvero a poco” .

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.