10 dicembre 2016

Calcio – Serie D, Serpentara, solo 2-2 con il Potenza. Ilari: “Sono due punti persi”

L’impresa di Taranto rischia di essere vanificata. Il Serpentara BellegraOlevano, ancora una volta, sciupa un’importante possibilità casalinga per rientrare nella corsa per la salvezza diretta o, in alternativa, per giocare il play out in casa. Le due ipotesi, a due turni dalla fine del campionato, sono ora entrambe complicate considerando che la prima squadra davanti alla formazione del presidente Luciano Ferro (il San Severo) ha quattro punti in più, con Potenza e Isola Liri (e dunque la zona salvezza diretta) a cinque lunghezze. Il 2-2 di domenica scorsa al “Le Rose” di Genazzano non può che lasciare l’amaro in bocca ai ragazzi di mister Foglia Manzillo come conferma il difensore classe 1994 Emiliano Ilari. «E’ vero che abbiamo rimontato dallo 0-2, ma questi sono due punti persi perché in campo abbiamo avuto chiaramente la sensazione di poter vincere la partita. Abbiamo sempre tenuto in mano il pallino del gioco, ma purtroppo il Potenza ha colpito alle prime due occasioni e la partita si è fatta terribilmente complicata. Il gol di Ciaramelletti prima dell’intervallo ha riacceso le speranze, poi Delgado ha pareggiato poco dopo la mezzora della ripresa, ma non siamo riusciti a completare la rimonta e a centrare una vittoria che sarebbe stata fondamentale anche in considerazione dei risultati delle concorrenti». Sì, perché l’Isola Liri per esempio ha ottenuto un gran colpo a Bisceglie e il San Severo ha pareggiato a Fondi (anche se vinceva per 3-1), ma soprattutto il Serpentara ha sciupato proprio tra le mura amiche, laddove avrebbe dovuto costruire la salvezza diretta, tante occasioni. L’ultima vittoria, infatti, è datata 7 febbraio (3-1 al Manfredonia), poi sono arrivati tre pareggi e due sconfitte nelle successive cinque gare interne tra l’altro contro avversari non sempre irresistibili. «Un rendimento che non riesco a spiegare – dice Ilari -, forse sentiamo tanto la pressione di dover fare risultato pieno e questo è controproducente anche se a livello di prestazioni la squadra si è sempre espressa bene». Il Serpentara chiuderà la stagione regolare con la trasferta di Gallipoli e il match casalingo con il Marcianise. «Dobbiamo fare sei punti e poi vedremo dove saremo finiti» dice pragmaticamente Ilari.