4 dicembre 2016

Roma – Servizi di controllo in tutta la città, 23 arresti e 2 denunce nell’ultima settimana

Sono 23 le persone arrestate dalla Polizia di Stato nell’ultima settimana, principalmente per violazione della legge sugli stupefacenti o per reati contro il patrimonio, nel corso dei servizi di controllo del territorio attuati nella Capitale.

Diverse le zone in cui gli agenti del Reparto Volanti e dei Commissariati hanno operato, interrompendo l’attività di ladri e spacciatori.

Le prime ad essere state tratte in arresto, da una pattuglia del Reparto Volanti, due giovani rom, entrambe minorenni, sorprese in flagranza mentre stavano compiendo un furto in un’abitazione di via dei Serpenti. Indosso sono state recuperati diversi oggetti atti allo scasso, lastre di plastica che, opportunamente utilizzate, possono riuscire in alcuni casi ad aprire le porte delle abitazioni, e guanti per non lasciare impronte. Al termine degli accertamenti le minori sono state accompagnate presso il centro di via Virginia Agnelli.

E sempre dagli agenti delle Volanti, intervenuti presso un supermercato di via Tiburtina su segnalazione di personale della vigilanza, è stato arrestato M.G., 42enne romeno, che dopo aver asportato il dispositivo anti-taccheggio da alcuni capi di abbigliamento se ne era   impossessato occultandoli indosso.

Ed altre due persone, un uomo ed una donna, entrambi straniere, sono state arrestate dagli agenti delle Volanti in distinte circostanze per furti commessi all’interno di esercizi commerciali. L’uomo H.K., egiziano, è stato sorpreso all’interno di un ipermercato in zona nord mentre indossava, una sopra l’altra, tre magliette appena prelevate dagli scaffali. La donna, M.Z., 25enne di origine serba, è stata invece colta sul fatto mentre faceva incetta di profumi all’interno di una profumeria a San Paolo.

Due romani, invece, T.L.32enne e P.M. 46enne, sono stati arrestati dagli agenti delle Volanti dopo aver rubato uno scooter rompendone il blocca sterzo. Gli agenti sono riusciti a rintracciare i due ladri a bordo del motoveicolo appena rubato, in zona Tiburtina.

In zona Prati, invece, sono stati bloccati e arrestati due uomini, G.S., 34 anni ed E.G., 24, entrambi napoletani, che avevano appena rubato un’utilitaria parcheggiata in strada. Fermati per un controllo, all’interno della vettura sono stati rinvenuti anche numerosi arnesi atti allo scasso.

In zona Primavalle, invece, è stato bloccato un uomo che circolava senza casco ed a bordo di uno scooter sprovvisto di targa. Fermato per un controllo, gli operatori di Polizia lo hanno trovato in possesso di un coltello a scatto e di alcune dosi di hashish.

Due arresti, infine, sono stati effettuati dalla Polizia di Stato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

I.H. 35enne nigeriano, è stato fermato per un controllo nelle adiacenze del Parco della Pace dagli agenti del Commissariato Flaminio Nuovo. Indosso gli sono state trovate numerose dosi di marijuana, un trita – erba e 4 telefoni cellulari di cui non ha saputo riferire la provenienza, oltre a diverse banconote per una somma di 160 euro.

D.D. 21enne romano, controllato dagli agenti del Commissariato Primavalle mentre si percorreva via Boccea a bordo della propria auto, è stato arrestato poiché trovato in possesso di numerosi dose di sostanza stupefacente, marijuana e cocaina, pronte per lo smercio.

Sono invece 4 romeni, I.S., G.M., L.E.A. e J.A., rispettivamente di 37, 24, 29 e 23 anni, che venerdì scorso in via Vittorio Veneto, dopo aver aggredito un uomo, l’ hanno rapinato asportandogli il telefono cellulare. Quando gli agenti del commissariato Esquilino e reparto volanti sono arrivati sul posto, il gruppo in fuga, dopo un breve inseguimento, è stato bloccato in via Sicilia. Arrestati dovranno rispondere di rapina.

E sempre per rapina è finito in manette un italiano, C.M. di 31 anni, di origini partenopee, incensurato.

L’uomo, dopo essere entrato in un negozio di via Casetta Mattei, armato di pistola, dopo essersi avvicinato ad alcune dipendenti, si faceva consegnare l’incasso pari a 810 euro.

Allertato immediatamente il 113, quando i poliziotti del reparto volanti sono giunti sul posto, hanno trovato il malvivente impegnato in una colluttazione con il personale del negozio. Bloccato, è stato arrestato per rapina aggravata. La pistola, invece, una scacciacani a tamburo senza tappo rosso, è stata sequestrata.

2 persone arrestate in altrettante operazioni della Polizia di Stato per detenzione ai fini di spaccio. Il primo, M.E. 37enne, in via Giorgio Morandi, durante una perquisizione a casa effettuata dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Prenestino con l’ausilio di “Jamil”, cane poliziotto, è stato trovato in possesso di circa 10 grammi di cocaina e alcune dosi di hashish.   L’altro invece è un 31enne del Gambia, S.D. che è stato colto in flagrante mentre cedeva stupefacente ad un tossicodipendente in via dei Monti Tiburtini. Sequestrati alcuni grammi di eroina.

Arrestato invece per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale J.M.D.P.I., un cingalese di 39 anni. L’uomo, all’interno del parco della Pace in via di Grottarossa, quando ha visto avvicinarsi i poliziotti del commissariato Flaminio Nuovo, ha iniziato a correre cercando di evitare il controllo. Raggiunto poco dopo dagli agenti, lo straniero, ha iniziato a colpirli violentemente ma è stato bloccato.

E’ un albanese invece S.X. di 23 anni che in via Rodolfo Verduzio, insieme ad altri complici, riusciti a fuggire, ha tentato di rubare una autovettura parcheggiata. Alla vista della volante del commissariato Casilino, l’uomo si è dato alla fuga ma è stato arrestato. Con sé aveva una serie di arnesi atti allo scasso che sono stati sequestrati.

Gli ultimi due ad essere arrestati sono due stranieri, un albanese ed un egiziano.

Il primo fermato ieri pomeriggio dagli agenti del reparto volanti in via Boccea, ha cercato di sfuggire al controllo. Il giovane G.M. di 25 anni, è risultato avere a carico un decreto di espulsione.

L’altro, S.H.R.M. egiziano, di 19 anni, ha aggredito i poliziotti dell’Ufficio Immigrazione tentando la fuga. Bloccato è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Denunciati invece 2 italiani per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Gli agenti del reparto volanti, li hanno notati percorrere Ponte Marconi a bordo di uno scooter entrambi senza casco.

Quando i poliziotti hanno cercato di fermarli, i due, prima a bordo del mezzo e poi a piedi, hanno cercato di far perdere le proprie tracce nascondendosi poi sotto ad un furgone in via Silvestro Gherardi. Bloccati grazie anche all’ausilio di altre volanti, i due, italiani di 27 e 21 anni, sono stati accompagnati negli uffici del commissariato San Paolo. Accertato che lo scooter era stato appena rubato, sono stati denunciati.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.