7 dicembre 2016

Magliona Motorsport con il tridente al Rally dei Nuraghi

Sassari, 22 aprile 2016. È formato da due equipaggi completi e un navigatore il tridente portacolori della scuderia Magliona Motorsport al via del 14° Rally dei Nuraghi e del Vermentino che si dispiuta sabato 23 e domenica 24 aprile con base a Berchidda, nella provincia di Olbia-Tempio. Il team sassarese guarda soprattutto alle rispettive categorie nelle quali i propri alfieri daranno battaglia in una competizione che in passato ha già portato belle soddisfazioni alla squadra. Al via con la Ford Fiesta R5 di preparazione Balbosca ci sarà Giorgio Mela, sulla quale, navigato da Roberto Lai e di nuovo sostenuto dalla Librofficina, il pilota sassarese è chiamato a rifarsi dello sfortunato esordio nella partecipazione 2015: “In pratica per noi sarà un ri-debutto – spiega l’alfiere della Magliona Motorsport -, anche perché l’auto, della quale abbiamo provato l’ultimo step evolutivo, è cambiata. Ora è più reattiva e dispone di più coppia, una buona evoluzione per cercare di agguantare un risultato positivo”.

Lo stesso obiettivo al quale dà la caccia Giuseppe Mannu. Confermando alle note il navigatore Angelo Medas, il driver sassarese di Osilo riprende posto sulla Renault Clio RS preparata dalla Tomauto Sport sulla quale al Vermentino è reduce da due vittorie super in classe N3 e da due entusiasmanti scalate anche nella classifica assoluta (fu 6° nel 2014 e addirittura 4° nel 2015): “Quest’anno – dichiara Mannu -; sarà un rally certamente più duro. La concorrenza cresce e quindi ci aspettiamo più battaglie. In ogni caso ci siamo e vogliamo riprovarci”.

Al via sotto le insegne della Magliona Motorsport ci sarà anche Isacco Turchi. Il navigatore di Calangianus affiancherà il suo abituale pilota Roberto Cocco sulla Renault Clio di classe R3C: “In primis ripartiamo con la prospettiva di cercare di divertirci, poi vedremo dove saremo domenica sera. Speriamo che il meteo regga, noi siamo pronti”.
Sabato 23 aprile il Rally dei Nuraghi e del Vermentino scatta alle 15.01 da Berchidda con arrivo previsto sempre a Berchidda domenica alle 17.10 dopo aver coperto 346,5 chilometri totali di percorso, dei quali 91,25 contro il cronometro: in tutto 7 prove speciali, due sabato (doppia “Aratena”) e cinque domenica (tripla “Ponte Diana” per le PS3, 5 e 7, e due passaggi sulla “Tula-Erula”, PS4 e 6).

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.