8 dicembre 2016

Le cinque regole d’oro per non essere truffati nel forex

 

Per operare nel mercato del forex è sempre necessario rivolgersi ad un intermediario: il broker forex. Tutti i nostri ordini, sia posizioni long che short, verranno gestiti dal broker forex, il quale si occuperà di piazzarli sul mercato. Senza un broker forex, un trader non può operare nel mercato del forex.

Sempre più persone si stanno avvicinando con entusiasmo al mondo del forex, ed è normale che vi siano sempre più broker forex disponibili ad offrire i propri servizi alla massa di potenziali clienti. Il mercato del forex risulta essere un mercato molto competitivo, ma dal quale è possibile trarre anche degli ottimi profitti. Buona parte del trader infatti inizia operando nel forex in maniera part-time: giusto qualche ora al giorno. Poi, con il passare del tempo e l’aumentare dei guadagni, il trader decide di dedicare sempre più ore al trading online. Nei migliori casi, i trader hanno deciso di operare in maniera professionale, dedicandosi interamente al trading forex.

Indipendentemente dal vostro approccio al mondo del trading, è bene sapere che la scelta del broker forex può condizionare la vostra carriera di trader. E di riflesso, condizionare anche il numero dei vostri profitti e delle vostre perdite. Sfortunatamente non tutti i broker forex operano legalmente nel mondo della finanza, vi sono infatti numerosi casi di broker forex truffe. Questi broker, puntano furbescamente a truffare i propri clienti e hanno più interesse al capitale del trader depositato, che al successo della sua carriera: i broker forex guadagnano tramite lo spread sulle coppie di valute e differenti commissioni per l’apertura e chiusura delle posizioni. Maggiore è il volume di trading di un trader, maggiori sono le commissioni che il broker forex andrà ad incassare. Almeno ciò è quello che fanno i broker forex che operano legalmente.

Secondo quali criteri può un trader scegliere i migliori broker forex? Per iniziare è bene queste cinque regole d’oro per evitare di essere truffati da un broker forex.

1) Ad ogni broker forex la sua licenza: tutti i broker forex per operare legalmente nei mercati finanziari hanno bisogno della relativa licenza finanziaria, la quale viene emessa dall’organo di controllo del paese dove è registrata la sede fiscale e legale del broker forex. Il nostro organo di controllo, che ha tra l’altro anche il compito di sorvegliare l’attività di tutti i broker forex che operano in Italia, è la Consob.

2) Informarsi per prevenire: altro passo che dovete assolutamente compiere quando si tratta di scegliere un broker forex affidabile, è quello di leggere recensioni, commenti e pareri di altri clienti del suddetto broker. Su siti specializzati come e-investimenti.com, potrete

leggere le opinioni di persone che hanno provato il broker con le quali ci si potrà sicuramente chiarire ogni dubbio in merito alla legalità e affidabilità del broker forex scelto.

3) Attenzione al bonus di benvenuto: la maggior parte dei broker forex, offrono un bonus di benvenuto a tutti i loro clienti. Il bonus di benvenuto non è altro che una somma extra che vi viene accreditata nel vostro account di trading appena depositate il vostro capitale presso il broker forex. Un metodo per incentivare i clienti a registrarsi, detto in altre parole. Spesso però, vi sono diverse clausole relative a questo bonus di benvenuto che rischiano di diventare una bella complicazione. E’ sempre bene leggersi i termini e condizioni di tutti i bonus, per evitare di cadere in qualche spiacevole truffa.

4) Trasparenza del broker forex: spesso basta davvero poco per capire se ci si trova a che fare con un broker onesto e legale, o con un broker truffaldino. E’ bene sempre controllare i dettagli relativi alla società che gestisce il broker forex, così come navigare sul sito del broker e vedere se la qualità dei servizi risulta all’altezza di quelli da voi cercati. Una grafica scarna e poco curata, con magari errori di battitura o di grammatica, non sono certamente un sinonimo di affidabilità.

5) Testare il supporto clienti: un ultimo consiglio da seguire, è quello di provare a contattare il supporto clienti de broker forex. Controllate i tempi di risposta da parte dell’assistenza, e se le persone che si trovano dall’altro lato sono qualificate e competenti per questo tipo di lavoro. Perché in caso di aiuto, saranno proprio loro quelli a cui dovrete rivolgervi.