7 dicembre 2016

Roma – TotalErg e Combicons presentano una possibile soluzione alla manutenzione stradale

 

TotalErg, tra i principali operatori nel settore della produzione e commercializzazione di bitumi modificati ed emulsioni, e Combicons, società specializzata nei lavori stradali, hanno presentato per la prima volta oggi presso il polo logistico TotalErg di Pantano di Grano a Roma, la “Macchina TappaBuche”, una soluzione tecnologica, già ampiamente utilizzata nel resto d’Europa, che consente una manutenzione stradale efficace.

Il nostro obiettivo è di rendere disponibile anche in Italia un nuovo concetto di conservazione del manto delle strade ; – ha dichiarato Enrico Vergnano, Presidente ed Amministratore Delegato di Combiconsla riparazione delle buche causate dal deterioramento del conglomerato bituminoso, grazie ad una tecnologia già diffusa e collaudata in molti paesi, consente, non solo di risolvere il problema contingente, ma anche di effettuare un ripristino che elimina la ricorrenza del fenomeno. L’utilizzo della nostra macchina e dei prodotti forniti da TotalErg può davvero costituire un punto di svolta per migliorare le condizioni delle strade italiane”. 

La “Macchina TappaBuche”, infatti, insieme ai bitumi modificati e le emulsioni prodotte da TotalErg, permette di colmare a caldo buche e fessurazioni con una procedura e con materiali studiati per prevenire i deterioramenti causati dalle infiltrazioni che il riempimento a freddo non riesce a scongiurare. Così facendo, diventa più semplice ed efficace, anche dal punto di vista economico, conservare il manto attraverso interventi di manutenzione quando non sia possibile rifare completamente il tratto stradale. 

“Siamo davvero orgogliosi di contribuire a questa nuova importante opportunità – ha affermato Gianni Serra, Responsabile Bitumi di TotalErg – attraverso i nostri prodotti che vengono realizzati in impianti specializzati  attraverso un processo rispettoso dell’ambiente. La nostra esperienza ci consente di produrre emulsioni con alte prestazioni e di posizionarci all’avanguardia in Italia nel settore dei bitumi modificati e speciali ad alto contenuto tecnologico, grazie anche al contributo di competenza internazionale degli avanzati Centri di Ricerca e Sperimentazione di Total. Auspichiamo che le amministrazioni pubbliche locali vogliano cogliere questa nostra proposta come opportunità per migliorare lo stato del manto delle nostre strade, spesso purtroppo in condizioni tali da mettere  a rischio la sicurezza di chi viaggia”. 

Nel corso dell’ incontro di oggi, c’è stata anche una dimostrazione pratica del funzionamento della macchina, che si sviluppa in una sequenza di quattro fasi: pulizia, emulsione, riempimento e finitura. Innanzitutto la buca viene pulita mediante aria compressa per asportare tutti i sedimenti interni, in modo da favorire l’adesione dell’emulsione bituminosa, successivamente spruzzata ad una temperatura compresa tra i 50 e 60 gradi per preparare il fondo. La buca viene quindi riempita con un getto di graniglia e rifinita con uno spargimento di sabbia e ulteriore graniglia fine e asciutta, con eventuale livellamento per consentire di ripristinare la viabilità in tempi molto stretti.

TotalErg, oltre che ad un più diffuso utilizzo dei bitumi modificati e quindi più resistenti e duratori di quelli classici, ritiene che la collaborazione con Combicons, attraverso una migliore conservazione del manto stradale, possa concretamente contribuire ad aumentare la stessa sicurezza sulle strade, assoluta priorità per la nostra società. Secondo i dati diffusi dalla polizia locale di Roma, nel primo trimestre di quest’anno, le buche stradali hanno causato più di 700 incidenti nella città e nelle aree periferiche” conclude Serra.