11 dicembre 2016

Preview Aprilia Jerez

In terra iberica inizierà anche un programmato percorso di sviluppo, i cui primi frutti saranno visibili già nel prossimo weekend. Si tratta di aggiornamenti alla ciclistica, sviluppi di elettronica e dettagli aerodinamici nati dall’esperienza maturata durante le prime uscite del prototipo 2016. Dopo gli incoraggianti risultati conseguiti nelle prime corse, per l’Aprilia Racing Team Gresini si prospetta quindi una gara dai molteplici spunti, in cui l’obiettivo principale rimane quello di continuare ad accumulare chilometri ed esperienza.

ROMANO ALBESIANO – RESPONSABILE APRILIA RACING

 

“Le prime tre gare stagionali ci hanno permesso di raccogliere una grande mole di dati, evidenziando anche quelle che al momento sono le aree di miglioramento. Su queste basi abbiamo definito il nostro piano di sviluppo per le gare europee, un percorso che inizia già in questo weekend con i primi, importanti step evolutivi sul fronte della ciclistica, elettronico ed aerodinamico. Jerez è la gara di casa per Alvaro, che qui anche lo scorso anno ha fatto molto bene, mentre Stefan è in un buon momento testimoniato dai recenti risultati. Mi aspetto che entrambi, considerate anche le caratteristiche della pista, possano compiere uno step ulteriore in termini prestazionali”.

 

 

FAUSTO GRESINI – TEAM MANAGER

 

“Il bilancio è positivo, grazie agli sforzi compiuti dai tecnici Aprilia e da tutta la squadra. Ci prepariamo a una lunga serie di gare in Europa, con l’appuntamento di Jerez che rappresenta un banco di prova importante: quando una moto funziona bene su questo tracciato risulta efficace quasi dappertutto. Aspettiamo perciò questo GP con ansia, potendo contare su aggiornamenti in grado di farci compiere progressi”.

ALVARO BAUTISTA

“Cominciamo con le gare in Europa dopo un inizio di stagione decisamente positivo, visto che con una moto completamente nuova abbiamo raccolto punti in tutte le gare. E potevamo fare ancora meglio, se non ci fosse stato qualche evento indipendente da noi. Jerez è una pista molto più corta e piuttosto diversa rispetto a quelle affrontate fino ad ora, sarà interessante vedere come si comporta la RS-GP. Credo sarà un weekend fondamentale per trovare una buona base, fino ad ora abbiamo affrontato circuiti particolari, con esigenze di setup particolari. Mi piace, anche perché ci saranno molti tifosi e i miei amici che renderanno speciale l’atmosfera. L’obiettivo è continuare sulla strada intrapresa, portando a termine la gara confermandoci vicini alla top-10”.

 

STEFAN BRADL

 

“La prima gara europea della stagione è sempre molto attesa. Jerez è un tracciato interessante, perché presenta un layout completamente diverso rispetto a quello delle piste affrontate fino ad ora. È una pista globalmente lenta, con rettilinei brevi dove la potenza non conta troppo, quindi la buona guidabilità della nostra moto potrebbe permetterci di fare uno step ulteriore. Sono carico per il weekend visto che avremo il supporto dei fans europei, sempre presenti e calorosi, oltre ad alcuni aggiornamenti di elettronica su cui i ragazzi di Aprilia lavorano senza interruzione”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.