6 dicembre 2016

Pomezia – Sanzioni per violazione del codice stradale, deliberate le destinazioni dei proventi per l’anno 2016

Il Sindaco e la Giunta hanno deliberato per l’anno in corso le destinazioni dei proventi delle sanzioni amministrative per le violazioni al codice della strada.
Agli Enti Locali spetta infatti il 50% dei proventi (art. 208, comma 4° del D.Lgs. 30.04.1992 n. 285, modificato dalla L. 120/2010)  stimati per il 2016 in una somma di 500mila euro (totale sanzioni 1.000.000 euro).

Queste le finalità individuate dall’Amministrazione a cui destinare i proventi:
– potenziamento e manutenzione della segnaletica stradale (125.000 euro);
– fornitura di automezzi e attrezzature per il Servizio di Polizia Locale (105.000 euro);
– eliminazione delle barriere architettoniche (50.000 euro);
– manutenzione delle strade comunali, installazione, potenziamento e manutenzione delle barriere e sistemazione manto stradale (70.000 euro);
– corsi didattici finalizzati all’educazione stradale nelle scuole di ogni ordine e grado (10.000 euro);
– assistenza e previdenza per il personale di Polizia Locale (48.000 euro);
– progetti potenziamento servizi controllo sicurezza urbana e sicurezza stradale, nonché servizi serali (92.000 euro).

“E’ importante – dichiara il Sindaco – che i cittadini sappiano dove vengono destinati i propri contributi economici, anche quando si tratta di sanzioni per inosservanza del codice della strada e dei regolamenti comunali. Voglio sfatare il mito delle multe che servono a far cassa.
I soldi a Pomezia li reinvestiamo per realizzare opere e potenziare i servizi.
La fondamentale attività svolta dalla Polizia Locale, oltre a garantire la sicurezza di cittadini, ciclisti, pedoni e automobilisti, consente di utilizzare i proventi delle sanzioni in importanti interventi di manutenzione delle strade, abbattimento delle barriere architettoniche e iniziative volte alla tutela della popolazione”.