5 dicembre 2016

Mondiale MX2: ottima gara di Bernardini in Messico

Nel fine settimana il mondiale motocross ha fatto tappa a Leon, in Messico, dove Samuele Bernardini, pilota del TM Factory Racing Team, ha gareggiato nella categoria MX2. Una gara non priva di difficoltà per il pilota italiano, a causa delle condizioni poco favorevoli della pista, che ha dato prova di avere capacità di guida e temperamento.

Il weekend di Bernardini iniziava con il nono tempo nelle prove cronometrate, seguite dalla manche di qualifica dove nei primi giri transitava al secondo posto battagliando con il leader del campionato, Jeffrey Herlings. L’Italiano concludeva il turno di qualifica, conquistando il settimo posto dopo aver amministrato, con intelligenza, il vantaggio ottenuto nei primi giri.

Nella giornata di domenica la prima gara era stata pregiudicata dalle cattive condizioni del terreno che aveva condizionato la performance dei piloti e soprattutto di Bernardini che, scavalcato dai suoi avversari in partenza, era costretto a retrocedere cedendo posizioni. Ma il carattere tenace del pilota toscano emerge nelle difficoltà e gli permetteva di risalire nelle posizioni concludendo con il settimo piazzamento.

La seconda gara sembrava portare Bernardini verso una migliore conclusione infatti, dopo una buona partenza, restava tra i migliori fino a metà gara, quando toccava un avversario e commetteva dei piccoli errori che gli facevano perdere alcune posizioni. Samuele concludeva la gara al nono posto e la giornata all’ottavo della classifica assoluta.

La prossima tappa del Mondiale Motocross sarà il 1° maggio in Lettonia, dove Samuele Bernardini potrà provare a guadagnare qualche posizione in classifica generale che oggi lo vede all’ottavo posto.

Dichiarazioni

Marco Ricciardi -Team Manager TM-

“E’ stato un fine settimana con delle condizioni della pista molto difficili. Samuele è stato bravissimo ed a ogni ingresso in pista ha sempre dato il massimo. Sono molto soddisfatto della prima manche perché nel finale non ha calato il ritmo; il gran caldo lo ha condizionato in gara 2 ma siamo tutti molto soddisfatti per il grandissimo lavoro svolto dalla squadra in questi due difficili trasferte in Argentina e Messico. Torniamo in Europa con la consapevolezza di poter combattere ad armi pari con gli avversari in ogni GP”.

Samuele Bernardini – pilota TM Factory Racing Team –

“Ritorniamo a casa contenti a metà. Potevo terminare al quinto posto assoluto. In gara 1 ho tenuto un buon ritmo fino alla fine riuscendo a compiere dei sorpassi negli ultimi minuti, in gara 2 mi sono toccato con un avversario e non sono riuscito a tenere lo stesso ritmo della prima manche”.