6 dicembre 2016

Roma – Sulle spalle un decreto di espulsione, fermato per ricettazione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale

E’ successo venerdì mattina. Un furgone con a bordo tre nomadi alla vista degli agenti del commissariato Prenestino ha accelerato, cercando di seminare la pattuglia. Ne è nato un inseguimento, terminato all’interno di un parcheggio di una sala Bingo, quando i nomadi, braccati dagli agenti, hanno avuto come unica soluzione possibile quella di fuggire a piedi dividendosi.

Due di loro sono riusciti ad allontanarsi, lasciando comunque a terra numerose tracce ematiche che sono ora oggetto di indagini da parte delle forze dell’ordine, il terzo invece è stato bloccato, con non poca fatica e arrestato dai poliziotti.

Sebbene infatti, il giovane, in un primo momento avesse mostrato segni di resa, successivamente ha di nuovo tentato la fuga spintonando gli agenti.

Definitivamente bloccato con l’ausilio di un’altra pattuglia del commissariato e identificato per H.T, il 34enne, domiciliato presso il campo nomadi di Via di Salone, con numerosi precedenti penali, con a carico anche un decreto di espulsione, è stato arrestato per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

All’interno del furgone, sottoposto a sequestro, sono stati rinvenuti 13 colli, riportanti delle scritte in cinese, contenenti merce varia.

Sono ancora in corso le ricerche da parte della Polizia dei due fuggitivi.

About Emanuele Bompadre 8242 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.