24 febbraio 2017

WorldSSP: Jacobsen termina in vetta il primo giorno

L’americano PJ Jacobsen, pilota di Honda, ha ottenuto il miglior tempo nella giornata del venerdì al TT Circuit Assen, caratterizzata da pioggia e condizioni difficili. Il campione in carica Kenan Sofuoglu era in testa nella sessione del mattino, davanti alla wildcard Anthony West, mentre Jules Cluzel aveva sofferto un highside in sella alla sua MV Agusta.
Nel pomeriggio le condizioni non sono migliorate sfortunatamente, con la pioggia che cadeva incessantemente e la pista sempre più in condizioni critiche. Il lavoro svolto potrà però tornare utile domenica, se la gara del WorldSSP fosse in condizioni di bagnato. Tante le cadute e tempi diversi in questa prima giornata, dato che i piloti hanno cercato il limite, e il migliore in pista è stato il vice-campione del 2015, PJ Jacobsen.
Kenan Sofuoglu e Anthony West sono stati gli sfidanti più vicini all’americano, mentre due dei loro principali rivali per il titolo hanno sofferto abbastanza in queste condizioni. Il leader del campionato Randy Krummenacher ha concluso infatti al 16° posto, dopo vari momenti difficili sul bagnato e una caduta causata dalla perdita del posteriore, ma è stato Jules Cluzel ad avere la peggio dopo una caduta nella mattinata e un’altra nelle FP2, dalla quale è uscito illeso. Sia lo svizzero che il francese dovranno quindi disputare la Superpole 1.
La sessione è conclusa in anticipo con una bandiera rossa, sventolata quando mancavano soli 38 secondi alla fine, e la griglia WorldSSP spera che domani il cielo possa essere più luminoso. I dieci piloti che si sono aggiudicati la Tissot-Superpole 2 potrebbero dare vita ad una bella prova di forza, dato che alcuni dei contendenti al titolo sono per la prima volta così indietro, e gli specialisti della pioggia sfrutteranno questo momento.
Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 6806 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.