5 dicembre 2016

Roma – Tajani, FI: “Ritiro Bertolaso? Notizia totalmente infondata”

Antonio Tajani,

L’On. Antonio Tajani (FI), Vice Presidente del Parlamento europeo, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

Sul possibile ritiro di Bertolaso in favore di Marchini. “La notizia è totalmente infondata –ha affermato Tajani-. Il candidato di FI è Bertolaso, non abbiamo nessuna intenzione di spingerlo a ritirare la candidatura, anzi siamo impegnati per la sua campagna elettorale. Poi i giornali possono scrivere quello che vogliono. Abbiamo inviato a tutti i giornali il simbolo di FI con Bertolaso candidato sindaco, pure il giorno delle elezioni diranno che Bertolaso si ritira. Se poi qualcuno vuole fare un accordo con noi, porte aperte. Io credo in un centrodestra che vada da Storace a Marchini, ma non può essere Forza Italia a fare marcia indietro, perché siamo stati gli unici coerenti. L’accordo con Marchini secondo me si può fare, però con Bertolaso sindaco. Mi auguro che anche la Meloni si unisca, dato che è segretario di partito e fare entrambe le cose è difficile. Bertolaso può dedicare tutta la sua attività alla cura della città di Roma, non vedo altri candidati che possano farlo. Noi ci siamo fatti concavi e convessi pur di raggiungere un’unità del centrodestra, sono gli altri che hanno prima trovato un accordo e poi cambiato idea. La nostra prima scelta era Marchini, abbiamo rinunciato per l’unità del centrodestra e abbiamo fatto la scelta di Bertolaso che era stata condivisa da tutti. La Meloni doveva decidere all’inizio di fare il sindaco, noi all’inizio gliel’avevamo chiesto. Forse la sua candidatura dipende da ragionamenti politici legati al proprio partito. Io dubito che lei da segretario di partito possa fare anche il sindaco di Roma. Non mi risulta ci siano stati contatti formali con Marchini. Potrebbe essere il punto di collegamento tra il governo e Roma, tra l’Europa e Roma, Marchini può svolgere ruoli importanti all’interno della città. Anche Storace è un interlocutore importante, come lo è la Meloni”.

La Commissione antimafia dice che Bertolaso è in candidabile. “Non è la Commissione Antimafia che decide chi è candidabile o no –ha affermato Tajani-. In un Paese libero vale la presunzione d’innocenza. Poi che c’entra la Commissione Antimafia con reati che non hanno nulla a che vedere con la mafia. Non è il cittadino che deve provare la propria innocenza, ma l’accusa che deve provare la sua colpevolezza”.

Fonte: Radio Cusano Campus