4 dicembre 2016

Nettuno – De Franceschi: “Riprendiamoci il Borgo e il Castello, devono essere al centro della cultura nettunense”

Dobbiamo riprenderci “il salotto buono” della Città, il Borgo e il Castello devono essere il centro e al centro della cultura nettunese” queste le parole di Paola De Fanceschi, membro del direttivo della lista civica Città Futura Nettuno, che porta Giulio Verdolino candidato sindaco.
“Quale luogo più straordinario per fare cultura, respirarla e viverla, se non il Borgo. Basta fare una passeggiata per le viuzze antiche per accorgersi di quale incredibile patrimonio siamo depositari.
La tutela, la conservazione e la valorizzazione di tale patrimonio è un nostro dovere e deve rappresentare obiettivo prioritario nelle nostre politiche.
Nel Borgo ci sono le nostre radici, la nostra storia e anche per chi non è nettunese “doc”,  c’è un territorio antico che esprime dei valori, con il quale entrare in armonia. Parliamo di Capitale Culturale che forma, a sua volta, il Capitale Sociale della nostra Città.
Cultura chiama cultura, chi consuma cultura tende a chiederne sempre di più. E’ un circolo virtuoso che dobbiamo alimentare. La Cultura è un bene immateriale: non si vede, non si tocca, ma fa grande un Paese.
Sembra assurdo parlare di tanta bellezza di fronte all’ennesimo episodio di violenza. Purtroppo è il risultato di anni di degrado, una sorta di terra di nessuno abbandonata a sé stessa  e dove sono stati assolutamente insufficienti e inutili gli interventi delle Amministrazioni precedenti.
Rivogliamo il nostro “salotto buono”, pulito, sicuro, vivibile.”