8 dicembre 2016

Nettuno – Cassandra, NCS: “Codice etico primo atto dell’amministrazione che vorremmo”

Una forza politica deve apprezzare i propri principi più dei propri privilegi per non essere destinata a perdersi.

Riteniamo che il cambiamento della politica debba passare attraverso atti concreti e preventivi che stabiliscano regole in grado di restringere le maglie di quelle norme che la politica alla ricerca di privilegi, a volte o spesso, ha di fatto dimostrato di saper eludere.

Lo strumento politico-amministrativo che presenteremo potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione. Esso costituisce un punto fermo, che una volta affermato difficilmente potrà consentire un ritorno al passato, ma di contro aprire un confronto al rialzo su eventuali suoi ampliamenti e integrazioni.

Da questa convinzione nasce la proposta del Codice Etico, quale atto ‘numero uno’ dell’amministrazione che vorremmo. Un atto propedeutico e fondamentale che intendiamo condividere preventivamente con chiunque intenda aprire una collaborazione sui programmi volti al governo della città.

Al di là dei proclami più o meno demagogici da campagna elettorale, ed al di là del gioco delle contrapposizioni, riteniamo invece che questo strumento possa rappresentare un punto di partenza serio e concreto per poter pensare di condividere un futuro di vero cambiamento e segnare una nuova stagione della politica nella nostra città.

IL CORDINATORE DI NOI CON SALVINI NETTUNO

ERNESTO CASSANDRA