11 dicembre 2016

Paola Taverna, M5S: “Se Verdini correrà in soccorso di Renzi, ci dovrebbe essere un rimpasto di governo”

Paola Taverna, Senatrice del Movimento 5 Selle, è intervenuta ai microfoni della trasmissione “Ecg Regione” condotta da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

Su trivellopoli. “Beautiful è meno complessa da comprendere rispetto a trivellopoli –ha affermato Taverna-. L’amico, il cugino, il fratello, il fidanzato, il nonno, il padre… L’avevamo visto già con le banche. E’ una commedia tragica”.

Le riforme. “Mi sembra semplice il concetto –ha spiegato Taverna-, un governo che ha una mozione di sfiducia al Senato non può andare alla Camera per il voto finale sulle riforme, deve prima andare in Senato ad affrontare la mozione di sfiducia delle opposizioni e verificare se c’è la fiducia del Parlamento. Invece vanno alla Camera portandosi a casa l’ultimo voto di una schiforma, una riforma costituzionale fatta  su misura del premier, su un progetto di distruzione del concetto di democrazia che conosciamo nel nostro Paese. Una riforma che ha anche caratteri di incostituzionalità. Renzi invece va avanti come un treno, posticipa la mozione di sfiducia anche dopo il referendum, anche se la mozione riguarda proprio quella situazione. C’è uno scandalo che coinvolge membri del governo, a partire dal premier stesso che si intesta la paternità di questo provvedimento ed è accertato che fa esclusivamente gli interessi di società private, in questo caso della Total, che rischia di procurare altri danni al territorio, che non ci porta altro che inquinamento e malattia. Io credo che comincino a vergognarsi anche i membri del suo stesso partito per come si sta comportando”.

Mozione sfiducia. “Se Verdini dovesse correre di nuovo in soccorso di Renzi, a quel punto si dovrebbe fare un rimpasto di governo –ha sottolineato Taverna-. Loro fino ad ora hanno detto che l’appoggio di Verdini non è un appoggio al governo ma ai singoli provvedimenti. Stavolta sarebbe differente, perché la mozione di sfiducia è verso il governo. Se questo governo si dovesse reggere in piedi con i voti di Verdini vuol dire che la maggioranza è cambiata. Quindi Renzi dovrebbe riandare al Colle, fare un rimpasto e presentare la nuova squadra di governo. Gli elettori dovrebbero essere informati che il Pd è al governo con Verdini, Ala e tutti quei personaggi che fino a qualche mese fa dichiaravano di non gradire”.
Referendum trivelle. “Agli italiani dico: andate a votare e votate sì, ma in ogni caso andate a votare, non vi lasciate scippare l’ultima possibilità che avete di partecipare attivamente alla vita politica di questo Paese –ha affermato Taverna-. Sia Mattarella che il Presidente della Consulta dicono di andare a votare, perché è un diritto e un dovere civico. Chi dice di non andare a votare sbaglia e ha un atteggiamento moralmente di basso profilo, dimostra di avere paura e di rinnegare il concetto stesso di democrazia”.

I grilli liofilizzati. “Ma pensano davvero che gli italiani sono cretini? –ha affermato Taverna-. Lo spettacolo di Grillo sono due mesi che va avanti, quel filmato è uscito a orologeria, visto che il governo Renzi non sa come difendersi dalla valanga di scandali che lo stanno coprendo. Gli italiani stavolta non ci cascheranno”.

AUDIO http://www.radiocusanocampus.it/podcast/?prog=1517&dl=7779

Fonte: Radio Cusano Campus