8 dicembre 2016

Mondiale Trial: i piloti del Team Italia Junior FMI tra i primi 5

Si è disputata a Cal Rosal, in Spagna, la prova del Campionato Mondiale Trial 2016 che ha visto competere, nella categoria Trial 2, Il Team Italia Junior FMI con i suoi giovani piloti: Pietro Fioletti, Filippo Locca, Luca Petrella ed Andrea Riva.

Il weekend si è concluso in modo positivo, con Petrella e Locca che si sono piazzati ai primi 5 posti della classifica ottenendo buoni risultati soprattutto nella prima giornata.

Nella prima giornata di gara, vinta dallo spagnolo Arnau Farre, Filippo Locca ha conquistato il secondo gradino del podio dopo aver commesso solo due errori, mentre Luca Petrella si è classificato quarto, con sette penalità, subito dopo l’iberico Gabriel Marcelli. Gli altri due piloti del Team Italia Junior, Fioletti e Riva, hanno concluso al 15° e 23° posto.

La seconda giornata, svoltasi su un percorso diverso rispetto al giorno precedente, si è rivelata un po’ più difficile per gli italiani che hanno dovuto impegnarsi per restare nelle prime dieci posizioni. E’ stato il britannico Iwan Roberts a vincere gara due, seguito dal francese Pierre Sauvage e dal connazionale Jack Price. Il primo degli italiani è stato Luca Petralla che, con 13 penalità, si è classificato 5°, a seguire con 29 punti a testa Filippo Locca e Pietro Fioletti che si sono piazzati all’ 11° ed al 12° posto, mentre Andrea Riva ha chiuso la classifica degli italiani con il 22° piazzamento.

La Classifica generale è guidata da Iwan Roberts con 30 punti, seguito da Farre, Price, Petrella e dal quinto posto di Locca.

“Queste due giornate hanno detto che la Trial 2 è e sarà una categoria davvero combattuta – spiega il Tecnico FMI, Andrea Buschi – e a dimostrarlo vi è anche una classifica di campionato molto corta, in cui gareggiano piloti dall’età media molto bassa. Petrella e Locca sono i nostri piloti con più esperienza, mentre Riva e Fioletti devono prendere confidenza con l’ambiente iridato. Ora aspettiamo le prove del 23 e 24 aprile in Giappone, dove cercheremo di ottenere ancora buoni risultati”.