4 dicembre 2016

Le intercettazioni di Trivellopoli #PubblicateleTutte!

Lo scandalo Trivellopoli in cui è coinvolta buona parte del Governo e moltissimi esponenti piddini si arricchisce ogni giorno di particolari inquietanti grazie alle intercettazioni. In una di queste Gemelli, compagno dell’ex ministro Guidi,afferma che la sua compagna non ha potuto utilizzare per un volo istituzionale l’aereo di Stato perchè era a disposizione del Bomba in vacanza. Un’altra intercettazione ha provocato le dimissioni della Guidi. Grazie alle intercettazioni di Trivellopoli abbiamo saputo della combriccola del quartierino che dice al governo quali emendamenti far approvare e come scriverli e della guerra tra bande (o meglio tra lobby) in atto che coinvolge ministri, viceministri, sottosegretari e parlamentari. E chissà quanto altro c’è da scoprire! Uno scenario desolante che mostra però la reale attività del governo mentre la disoccupazione cresce, quella giovanile è sopra il 40 per cento, le tasse aumentano, le aziende chiudono, la povertà dilaga.
La soluzione è evidente per chiunque: PUBBLICARE TUTTE LE INTERCETTAZIONI relative allo scandalo Trivellopoli per informare tutti gli italiani, fermare questa gente, mandare a casa il Bomba e i suoi ministri e dare all’Italia un governo che faccia l’interesse nazionale a partire dal garantire un Reddito di cittadinanza, presente in tutta Europa tranne che in Italia e in Grecia, per dare dignità a milioni di italiani abbandonati dallo Stato.

Per il Bomba invece la soluzione è non far pubblicare le intercettazioni e non farle utilizzare ai giudici: quello che chiedeva Berlusconi alcuni anni fa. Mettere il bavaglio alla magistratura e all’informazione libera rimasta per coprire le vergogne del governo così che i cittadini non potranno sapere niente delle inchieste che riguardano il governo, che l’allora ministro Guidi definisceun pezzo di merda” il suo viceministro De Vincenti e “clan” quelli che “hanno messo lì” De Vincenti e il ministro Padoan.
E’ tardi per negare l’evidenza. Ormai tutti hanno capito, dopo Mafia Capitale, dopo banca Etruria, e ora con Trivellopoli, da chi sono governati e cosa è il Pd. Il governo delle lobby del petrolio e dei banchieri deve andare a casa.
Trivellopoli è appena iniziata, ma per il Bomba sta arrivando la fine.

Fonte: beppegrillo.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5941 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.