9 dicembre 2016

Campionato Italiano Sport Prototipi, Misano: bis per Davide Uboldi

Davide Uboldi (Eurointernational, Ligier JS Evo 2 E CN2 #8)

Il primo round stagionale del Campionato Italiano Sport Prototipi si chiude a Misano con il bis per Davide Uboldi e per la Ligier JS53 EVO 2 E 2016 di Eurointernational.

In gara 1 il pluricampione comasco si impone regolando gli attacchi del giovanissimo Danny Molinaro, sulla Osella PA21, mentre Walter Margelli è costretto a rimontare fino al quarto posto dopo aver accusato un problema elettrico sulla Norma M20FC schierata dalla Nannini Racing e già al giro di formazione.

In gara 2 l’epilogo arriva solo al termine di una bagarre incandescente, con il primato iniziale di Molinaro davanti a Margelli, poi costretto ad attardarsi in testacoda per un problema al cambio, lo stesso problema che provocherà poi l’improvviso rallentamento della Osella del calabrese ed il conseguente sorpasso per la vittoria di Uboldi a tre giri dalla fine.

Autore di un weekend che lo ha visto esprimersi su passo migliore di due secondi al giro rispetto alla scorsa stagione,Ranieri Randaccio lascia il primo weekend stagionale con il terzo e quarto posto assoluto nelle due gare disputate al volante della Lucchini S.C.I. per la prima volta dotata del motore BMW 3.0 di classe CN4.

Sorprendente debutto di categoria, infine, per Eugenio Pisani, nei colori Siliprandi Racing e Giancarlo Pedetti, per CMS Racing Cars, che, dopo i problemi tecnici accusati sulle loro Norma in gara 1, lasciano il weekend con il quinto e sesto posto di gara 2. Per Pisani, inoltre, il quarto posto sfuma solo all’ultimo giro quando è costretto a fermare la sua vettura in testacoda.

CAMPIONATO ITALIANO SPORT PROTOTIPI | CLASSIFICHE

GARA 1. 1) Uboldi (Ligier JS53E Honda CN4 – Eurointernational), 17 giri in 26’55.226 a 160,8 km/h; 2) Molinaro (Osella PA21EVO Honda CN2 – Osella Squadra Corse) a 8.262; 3) Randaccio (Lucchini BMW CN4 – SCI) a 1’15.910; 4) Margelli (Norma M20FC Honda CN2 – Nannini Racing) a 1 giro; 5) Pisani (Norma M20F Honda CN2 – Siliprandi Racing) n.c.; 6) Pedetti (Norma M20F Honda CN2 – CMS Racing Cars) n.c..  Giro più veloce n. 3 di Margelli in 1’33.677 a 162.4 km/h.

GARA 2. 1) Uboldi (Ligier JS53E Honda CN4 – Eurointernational) , 17 giri in 26’55.115 a 162,8 km/h; 2) Molinaro (Osella PA21EVO Honda CN2 – Osella Squadra Corse) a 0.367; 3) Margelli (Norma M20FC Honda CN2 – Nannini Racing) a 39.822; 4) Randaccio (Lucchini BMW CN4 – SCI) a 49.225; 5) Pisani (Norma M20F Honda CN2 – Siliprandi Racing) a 1 giro; 6) Pedetti (Norma M20F Honda CN2 – CMS Racing Cars) a 1 giro. Giro più veloce n. 8 di Uboldi in 1’33.431a 162.8 km/h.

CLASSIFICA ASSOLUTA

1) Uboldi Davide (Ligier Honda CN2 Eurointernational), 41; 2) Molinaro Danny (Osella Honda CN2 Progetto Corsa), 30; 3) Margelli Walter (Norma Honda CN2 Nannini Racing), 23; 4) Randaccio Ranieri (Lucchini BMW CN4 SCI), 20; 5) Pisani Eugenio (Norma Honda CN2 Siliprandi Racing), 7; 6) Pedetti Giancarlo (Norma Honda CN2 CMS Racing Cars), 5.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.