4 dicembre 2016

Ladispoli – Continua il botta e risposta tra il Comitato San Nicola e il Consorzio Marina di San Nicola

Rispondo al comunicato del sedicente Comitato San Nicola, pubblicato ieri su alcuni organi di stampa locali, rivolgendomi in prima persona al suo presidente, Gianluca Firmani, dottore commercialista.

Caro presidente, per la ennesima volta debbo rilevare che il suo Comitato non perde occasione per fare figuracce. Forse a lei e ai suoi seguaci risulta troppo difficile effettuare delle pur semplici operazioni aritmetiche e trovarne il risultato: di tre valori, due sono dichiarati… e per avere il terzo, cioè l’incognita, basta procedere a una elementare sottrazione. A me la matematica l’hanno insegnata così. Se poi, come al solito, volete gettare altro discredito e confusione sul Consorzio, allora mi metto sul vostro stesso livello e vi aiuto a fare i calcoli, non con la verdura, ma con la frutta, che reputo più confacente, degli ortaggi, al Consorzio e alla sua giusta causa.

Mi limito, come ha fatto il Comitato, al punto 1) della parte straordinaria dell’Assemblea di domenica 3 aprile, dove si è parlato – com’è noto – delle modifiche allo statuto consortile e dove le cose, riguardo a presenze e voti, sono andate in questo modo:

FRAGOLE (Soci)

Presenti:          160

Favorevoli:      135      pari al 84,37%

Astenuti:           11      pari al 6,88%

Contrari            14      pari al 8,75%

BANANE (Voti)

Presenti:          604,97

Favorevoli       432,93             pari al 71,56% (di cui 91,95, pari al 15,20%, del Cda e del Collegio sindacale)

Astenuti:           69,00 pari al 11,41%

Contrari:         103,04 pari al 17,03%

In merito alla solita solfa delle deleghe, è necessario ricorrere alla…

MACEDONIA (Media voti per socio)

Ciascuno dei presenti:            3,78

Ciascun favorevole:              3,21

Ciascun astenuto:                   6,27

Ciascun contrario:                7,36

E questo per dimostrare che le deleghe e quindi i voti in mano a ciascuno dei soci contrari sono stati, mediamente, oltre il doppio di quelli in possesso di ciascun socio favorevole.

Quanto sopra, per trasparente e corretta informazione.

…/…

E ricordo a lei e al suo Comitato che tutti i bilanci e i verbali assembleari del Consorzio sono presenti sul nostro sito internet, oltreché essere stati vagliati (comprese deleghe e ogni altro documento attinente le attività assembleari) dalla Guardia di Finanza su disposizione della Procura della Repubblica di Civitavecchia, controllo che – com’è noto – non ha sortito il benché minimo rilievo sul nostro operato e conclusosi con il “non luogo a provvedere”.

Invece dove sono i bilanci e i verbali del suo Comitato? Come mai sul vostro sito non ve n’è traccia? E quanti erano i presenti alla vostra assemblea del 26 marzo? Qual era l’ordine del giorno? E’ stato approvato forse qualche bilancio? Dite che impugnerete l’Assemblea consortile di domenica 3 aprile… Ma questa decisione – sempre all’insegna della massima trasparenza e correttezza – risulta da un verbale? E da quanti vostri iscritti è stata votata? Oltretutto, se non vado errato, il Comitato non è formato solo da consorziati…

Dunque, attendo con ansia le sue risposte a queste mie domande.

Vede, caro dottor Firmani, la trasparenza e la correttezza sono d’obbligo per tutti, ma specialmente per chi punta il dito cercando la pagliuzza, senza accorgersi del grosso trave che ha nell’occhio!

 

 IL PRESIDENTE

Roberto Tondinelli