4 dicembre 2016

Al Museo del Sottosuolo di Napoli

Questa settimana il Museo del Sottosuolo di Napoli dedica a tutti gli amanti del Sommo Poeta un’offerta imperdibile: dalla pagina Facebook della Tappeto Volante (http://www.tappetovolante.org/fb1.html) e fino al 30 aprile sarà possibile acquistare due biglietti per L’inferno di Dante, diretto da Domenico Maria Corrado, al prezzo di 30 euro (anziché 50). Il coupon di sconto potrà essere utilizzato fino al 30 giugno 2016. Spazio anche alla consueta visita guidata accompagnata dal munaciello e alla musica, che torna venerdì 15 aprile con Armaud, Ciro Tuzzi & Arcangelo Michele Caso per Suoni dal Sottosuolo.

Per il V appuntamento di Suoni dal Sottosuolo: gli internazionali ARMAUD, CIRO TUZZI (EPO) & ARCANGELO MICHELE CASO

La rassegna musicale “Suoni dal Sottosuolo” nasce dall’incontro delle associazioni “Tappeto Volante” , “Le Sfuriate” e Rockalvi Festival. Location delle manifestazioni sarà il Museo del Sottosuolo in Piazza Cavour N.140 a Napoli. Uno scenario unico, da brividi.

Venerdì 15 aprile dalle ore 22.30,  la rassegna continua con il suo quinto appuntamento: spazio ad armaud, Ciro Tuzzi (EPO) e Arcangelo Michele Caso.

ARMAUD

Parole, suoni ed emozioni sussurrate costruiscono un legame intimo ed unico con coloro in grado di ascoltarearmaudLa sua musica è un racconto personale che si snoda nelle trame di ciò che la vita ha saputo toglierle o regalarle. Ogni volta che canta, lei diventa parte della storia: soltanto sua, dove chi ascolta è chiamato a partecipare e tracciare ogni passo.

Paola Fecarotta è trombettista, cantante e chitarrista. Cresciuta in mezzo alla musica sin da bambina, frequenta la Saint Louis School di Roma. Nel 2009 si trasferisce in Olanda per studiare jazz al Conservatorium di Amsterdam.

A dicembre 2013 intraprende il suo delicato progetto chitarra&voce sotto lo pseudonimo di armaud, cui successivamente le si affiancano Marco Bonini [Mamavegas] alla chitarra e Marco Mirk [Cayman The Animal] alla batteria ed elettronica.

Ci sono momenti per accumulare ed altri per mettere in ordine, dentro e fuori.

armaud l’ha fatto scrivendo canzoni: tutti i brani di ‘How to erase a plot‘, sono ispirati a momenti realmente vissuti, diventando così un mezzo per elaborarli, come già anticipato nel titolo (“Come cancellare una trama”). Si cancella una storia per dare spazio ad un nuovo inizio prendendo coscienza dei propri errori. Non ci sono colpe ma solo cattive abitudini che con un po’ di fatica si possono cambiare.

Un delicato disco dreampop (ma anche sad pop e trip hop) dal sapore lo-fi, ricco di melodie agrodolci tipiche della prima Cat Power o di una dimessa PJ Harvey, e dagli arrangiamenti raffinati che ci riportano un po’ alle atmosfere di Daughter. Dieci canzoni incantate, che ci lasciano la possibilità di abbandonarci a pensieri e ricordi, a galleggiare in un tempo sospeso.

http://armaud.weebly.com/

https://www.facebook.com/armaudband/info?tab=page_info

CIRO TUZZI (EPO) + ARCANGELO MICHELE CASO

Chitarra e Voce degli EPO accompagnati da un Violoncello .

EPO

Nelle ultime settimane di aprile “Ogni Cosa è Al Suo Posto” – il terzo lavoro in studio degli EPO è licenziato da Polosudrecords e Missato da Gianluca Vaccaro. Tra gli ospiti figurano gli amici Marina Rei, Pierpaolo Ranieri (già al basso con Marina Rei Paola Turci, Paul Gilbert) Giovanni Block, Giovanni Truppi, Dario Sansone (FOJA), Claudio Domestico (GNUT) gli Onirica e Claudia Sorvillo (CORDE OBLIQUE). Ogni Cosa è Al Suo Posto” è stato annunciato da “A piedi Nudi Sui Vetri”–brano supportato da un emozionante corto a cura dei THE JACKAL (già con 99Posse e Caparezza) in esclusiva per Rolling Stone – nella settimana immediatamente precedente al lancio del disco. Perdermi” – questa volta in esclusiva su fanpage– ancora ad opera di Francesco Ebbasta (THE JACKAL) è il primo singolo estratto e mostra la nuova line up che vede Ciro Tuzzi affiancato da Michele De Finis alle chitarre e Jonathan Maurano; il risultato è un suono ulteriormente sfaccettato che affianca al talento cantautorale del frontman sensazioni effettistiche, un ritrovato gusto per la dilatazione senza trascurare le scelte che oramai sono la cifra stilistica della band. 

ENTRANCE: 7 euro

La rassegna sostiene la Camilla la Stella che Brilla Onlus per tutti i bambini affetti da malattie rare.

www.camillalastellachebrilla.com

Info

Direzione Artistica : Peppe Guarino

Location : Museo del Sottosuolo P.zza Cavour 140 Napoli

Infoline : 081 863 15 81 / 338.7522563 – 3932310181

Tappeto Volante : www.tappetovolante.org

Rockalvi Festival : www.rockalvi.it

Mediapatners

Freakout | www.freakoutmagazine.it

Lost Higways | www.losthighways.it

Campania Rock | www.campaniarock.it

—————————————————————————————————
“L’Inferno di Dante” è in scena al Museo del Sottosuolo di Napoli per tutto il mese di aprile

Tappeto Volante di Domenico M. Corrado presenta:

L’inferno di Dante nel Museo del Sottosuolo di Napoli

Personaggi e Interpreti (In ordine di apparizione): Monica Caruso; Mario Guadagno; Anna Edipio; Emilio Caruso; Maria Giusy Bucciante; Giancarlo Grosso; Diletta Acanfora; Vincenzo Veneruso; Federica Cannavo; Salvatore Mazza; Enzo Varone; Ciro Zangaro; Federica Cannavo; Francesco Merlino; Rodolfo Medina; Il Genere Umano.

Musica: Enzo Gragnaniello

Disegno Luci: Franco Polichetti

Elementi scenici: Mario Paolucci

Video: Giada De Gregorio

Costumi: Federica Amato

Maschere: Luca Arcamone

Coreografie: Monica Caruso

Grafica: Ciro Cozzolino

Ufficio stampa: Emma Di Lorenzo

Foto: Luigi Maffettone

Direzione Museo: Luca Cuttitta

Direzione tecnica: Franco Polichetti

Direzione di scena: Mario Paolucci

Segreteria: Laura Alfano

Produzione esecutiva e amministrazione: Adelaide Oliano

Adattamento e regia: Domenico M. Corrado

Date e orari:

giovedì 14 aprile alle ore 9, 10.15, 11.30 e 12.45;

sabato 16 aprile alle ore 18.30;

domenica 17 aprile alle ore 11;

mercoledì 20 aprile alle ore 9, 10.15, 11.30 e 12.45;

giovedì 21 aprile alle ore 9, 10.15, 11.30 e 12.45;

lunedì 25 aprile alle ore 11;

mercoledì 27 aprile alle ore 9, 10.15, 11.30 e 12.45;

giovedì 28 aprile alle ore 9, 10.15, 11.30 e 12.45;

Domenica 1 maggio alle ore 11.

La prenotazione è obbligatoria.

Per maggiori info e/o prenotazione 081 863 1581 – 339 1888611

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5941 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.