10 dicembre 2016

Roma – Urbanistica, Giudici-Santori: “Sequestrato l’ex residence Bravetta, sigilli per abuso edilizio”

“Quello scheletro è un monumento al degrado e deve cambiare volto, per questo la riqualificazione di Bravetta non può più tardare. Il quartiere ha subito lo scempio del residence per due generazioni e ora ci auguriamo che non siano state commesse furbate che hanno costretto i vigili a sequestrare, anche perchè oltre al tema del decoro del quartiere, ci sono famiglie che si sono fidate ed hanno investito i propri risparmi per acquistare una casa” conclude la nota.

“Nella giornata di ieri il XII Gruppo di Polizia Locale di Roma Capitale ha apposto i sigilli all’ex residence Roma di via Bravetta, interessato da un importante intervento di recupero urbanistico. Si tratterebbe di abuso edilizio o ristrutturazione edilizia in assenza di titolo abilitativo, in totale difformità o con variazioni essenziali. Chiediamo che sia fatta chiarezza nel più breve tempo possibile perchè fino a ieri abbiamo atteso i comodi di un proprietario che ha lasciato un ecomostro scheletrico in bella vista sul quartiere per dieci lunghi anni, noncurante delle esigenze della città. Oltretutto in questi dieci anni il centrosinstra al Municipio XII ha atteso in un silenzio servile e non ha mai tutelato gli interessi del quartiere, fino a quando il 20 febbraio scorso la presidente Maltese ha avuto anche la faccia tosta di inscenare una pagliacciata di inaugurazione dei lavori vestita da operaio con la claque al seguito”. Lo dichiarano in una nota il consigliere Marco Giudici, capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale ed il consigliere regionale del Lazio Fabrizio Santori (Fdi-An).

About Emanuele Bompadre 8290 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.