10 dicembre 2016

Calcio – II° Categoria, Torre Angela, la tabella di Teodori: “Vogliamo la promozione tra due settimane”

Il Torre Angela vede il traguardo. La prima squadra del club caro alla famiglia Ciani ha battuto anche il Valle Martella nel secondo dei due scontri diretti ravvicinati che le proponeva il calendario. A cinque giornate dal termine, dunque, la squadra capitolina ha undici punti di vantaggio sull’avversario sconfitto domenica scorsa e 14 sulla Roman terza. Un dominio assoluto nel girone G di Seconda categoria che ora va suggellato. «Vorremmo festeggiare nella prossima gara casalinga, quella contro il Lunghezza – dice il difensore centrale classe 1990 Manolo Teodori – Ci servono altre due vittorie per riuscirci senza dover aspettare i risultati delle altre: prima dovremo vincere in casa dello Sporting San Cesareo e poi, appunto, nel successivo match interno». Il centrale ripercorre la gara col Valle Martella, vinta per 3-1 in rimonta grazie alle reti di Fraschetti, Fadda e Foriglio. «Una partita molto complicata, loro hanno dimostrato di essere un’ottima squadra. Sono passati in vantaggio per primi nonostante fossero già rimasti in dieci uomini, ma durante la partita sono stati eccessivamente nervosi e nel corso della ripresa sono rimasti in nove. A quel punto la nostra pressione è diventata troppo forte e non sono riusciti a contenere la nostra rimonta». Uno dei punti di forza del Torre Angela di questa stagione è proprio questo. «La squadra ha consapevolezza nei propri mezzi – dice Teodori, al terzo anno di militanza col club capitolino – Spesso ci siamo trovati sotto e abbiamo rimontato. Un’altra differenza rispetto agli anni passati è che in questa stagione non abbiamo accusato quel calo che si era verificato proprio tra febbraio e marzo quando eravamo nelle zone di vertice. Segno della forza di questo gruppo che può vivere delle discussioni interne, ma in campo lotta per un obiettivo unico». Il Torre Angela sta facendo un campionato eccezionale e ora brama per chiudere i conti al più presto: prossima tappa, come detto, sarà a San Cesareo. «Un avversario valido e in teoria tranquillo visto che non ha molto da chiedere al suo campionato, ma queste sono le partite più pericolose – avverte Teodori – Loro vorranno togliersi una bella soddisfazione, ma noi sappiamo di non poter sbagliare e vogliamo vincere».