4 dicembre 2016

Nettuno – Marco Screti, lancia un appello ai cittadini: “Svegliati nettunese!”

Marco Screti, candidato consigliere comunale con il Movimento Città Futura, che porta Giulio Verdolino candidato a sindaco, ha voluto fare, tramite un comunicato ufficiale, un appello a tutti i cittadini che sentono l’esigenza di un concreto cambiamento di rotta per la politica locale.

Ne abbiamo viste tante in questi ultimi anni, ma soprattutto l’incapacità da parte della politica di riuscire a mantenere un gruppo unito e coeso all’insegna del buonsenso e dell’onestà. Invece si è verificato l’opposto, trascurando e calpestando il rispetto dei cittadini.

Già troppe volte siamo stati coinvolti in commissariamenti e vicende giudiziarie per eventi legati ad alcuni determinati personaggi, ma che hanno comunque etichettato l’intera cittadinanza.

Noi cittadini di Nettuno non ce lo meritiamo. Amiamo il nostro paese e ci teniamo a farlo apprezzare soprattutto a chi non lo conosce.

Le sue bellezze, la sua storia, le potenzialità che questo territorio offre, devono essere valorizzate per migliorare sempre di più i nostri luoghi creando una sorta di “residenza di eccellenza”.

Il nostro movimento, Città Futura, vuole rompere i classici schemi della politica radunando intorno ad un progetto comune tutte quelle persone che oggi non si fidano più di chi promette solo alla vigilia delle elezioni.

Vogliamo essere presenti sul palco della politica per essere al servizio dei cittadini, con il solenne impegno di chi si sta candidando oggi, di valorizzare le priorità della Città di Nettuno nell’interesse collettivo e non per i soliti, pochi eletti; soprattutto avendo riguardo a non lasciare mai indietro nessuno.

E’ facile oggi gettare il cuore oltre l’ostacolo, davanti a un paese così martoriato e violentato, promettendo di risolvere tutti i problemi che ci portiamo dietro da decenni di gestioni sprovvedute, ma vogliamo stare con i piedi per terra e la promessa che ci sentiamo di fare è quella dell’impegno, ponendo come priorità  la via dell’onesta con la consapevolezza che Nettuno e noi cittadini meritiamo molto di più.”