10 dicembre 2016

Cori – Il ricordo di Alessandro Marchetti nella sua città natale

Grande partecipazione alla conferenza in memoria dell’Ingegner Alessandro Marchetti, nell’anno del 50° anniversario della sua morte. L’evento si è svolto venerdì scorso, nella Chiesa di Sant’Oliva, a Cori (LT), città natale di Marchetti, organizzato dalla 4^ Brigata Telecomunicazioni e Sistemi (B.T.S.) per la Difesa Aerea e l’Assistenza al Volo dell’Aeronautica Militare di Borgo Piave (LT) e dal Comune di Cori, nell’ambito della manifestazione “Una storia di Azzurro e di Amicizia”. La giornata è stata impreziosita dalla mostra fotografica ‘Più Cento. SIAI Marchetti: dal 1915 storie di uomini e aeroplani’ di Luciano Pontolillo, allestita dall’Associazione Culturale ‘Olimpo’, che ripercorre con centinaia di foto inedite e spiegate i 100 anni dell’azienda di Sesto Calende che ha fatto la storia dell’aviazione italiana e mondiale, grazie anche al genio di Marchetti.

Sono intervenute numerose autorità locali, accolte dallo spettacolo degli Sbandieratori dei Rioni di Cori: il Sindaco di Cori Tommaso Conti; il Generale di Brigata Aerea Giuseppe Sgamba, Comandante della 4ª B.T.S. D.A./A.V.; il Commissario Straordinario della Città di Latina Giacomo Barbato; l’Assessore Fausto Nuglio; il Gen. (R) Euro Rossi ex Comandante del 70° Stormo ed autore del libro “Nido d’Aquile”; il Tenente Colonnello Vincenzo Ingrosso, Comandante del Reparto Territoriale dei Carabinieri di Aprilia; il dott. Alessandro Caucci Molara, pronipote dell’Ing. Marchetti; il Professor Gregory Alegi, storico e giornalista Aeronautico; il Ten. Col. Paolo Nurcis, rappresentante dell’Ufficio Storico dell’Aeronautica Militare; l’Ingegner Giorgio Klinger, Presidente di Unindustria e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Cesare Chiominto’. 

L’incontro è stato un importante momento per raccontare il forte legame storico-culturale esistente tra il territorio pontino e l’Aeronautica Militare. Una storia iniziata nel 1927 con la presenza dei tre campi di volo di Cisterna, Sezze Romano e Terracina, che garantivano sicurezza a tutti i piloti che sorvolavano i cieli pontini, fino ad arrivare ai giorni nostri dove sono presenti la 4^ Brigata e il 70° Stormo, due reparti di eccellenza della Forza Armata. Lo stesso agro pontino è stato importante per l’Arma Azzurra grazie al coraggio e all’abnegazione di personaggi come Giorgio Rossi, Publio Magini e appunto Alessandro Marchetti, noto progettista e costruttore corese, pioniere dell’ingegneria aeronautica italiana e mondiale che si distinse per la sua inventiva e capacità tecnica nella costruzione dei primi velivoli.

About Giovanni Soldato 2969 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.