8 dicembre 2016

Supersport: Il Team Italia vince nell’europeo e conquista il 5° e 6° posto nel mondiale

Inizia con una doppietta vincente la stagione di Alessandro Zaccone e Axel Bassani, piloti del San Carlo Team Italia iscritti alla FIM Europe Supersport Cup.

I due portacolori del San Carlo Team Italia concludono un weekend di successo con il primo posto di Zaccone ed il secondo di Bassani nella Coppa Europea Supersport che, essendo inserita nel Mondiale Supersport, prevede la partecipazione dei piloti anche in questo campionato. I due piloti del San Carlo Team Italia, al loro debutto nella classe Supersport mondiale, hanno conquistato la quinta e la sesta posizione: Alessandro Zaccone ha tagliato il traguardo a 4” dal campione del mondo Kenan Sofuoglu, seguito a soli settantuno millesimi da Axel Bassani.

Sia Zaccone che Bassani, hanno fatto una gara perfetta senza sbavature che li ha visti protagonisti di accesi duelli all’insegna della lealtà e del rispetto reciproco. Partiti nella prova del Mondiale Supersport dalla quarta fila hanno lottato, sin dall’inizio, per un posto sul podio mostrando la loro superiorità rispetto ai colleghi della coppa europea.

Concluso questo weekend Al MotorLand Aragón di Alcañiz, il prossimo appuntamento per il San Carlo Team Italia sarà al TT Circuit Assen dal 15 al 17 aprile.

Dichiarazioni

Alessandro Zaccone (San Carlo Team Italia – Kawasaki ZX-6R #61)
1° FIM Europe Supersport Cup & 5° FIM Supersport World Championship

“Non ci sono aggettivi per descrivere questa gara e le mie emozioni che sto provando. Confrontarmi in pista a stretto contatto con i veterani del Mondiale è qualcosa di unico: ho imparato molto ed è stata una motivazione extra per conquistare questa vittoria nell’Europeo fortemente voluta. Un debutto stupendo: devo ringraziare la squadra, la San Carlo e la FMI per tutto questo. Nel weekend il team ha compiuto un lavoro non fantastico, di più: devo a loro questo risultato”.

Axel Bassani (San Carlo Team Italia – Kawasaki ZX-6R #47)
2° FIM Europe Supersport Cup & 6° FIM Supersport World Championship

“Ci ho provato fino all’ultimo a conquistare la vittoria dell’Europeo: è sfumata davvero di un soffio. Resta la soddisfazione di un gran weekend e l’aver lottato con i protagonisti del Mondiale mi inorgoglisce. Ci ho messo un po’ all’inizio per recuperare e, una volta raggiunta la terza posizione, mi sentivo splendidamente in sella alla mia moto. Ad un certo punto nel duello con Cluzel ho rischiato di centrarlo, per evitare il contatto ho perso 6 decimi che, in questa categoria, pesano tantissimo. A testa bassa ho dato il massimo per recuperare terreno, ma comprensibilmente verso metà gara lo pneumatico posteriore scivolava un po’ e non ho più avuto quel margine per riconquistare la posizione. Mi sono comunque divertito, correre e vedere un Campione come Sofuoglu non distante da me è una grande soddisfazione, adesso il pensiero è già ad Assen dove cercheremo di aggiudicarci la vittoria nella classifica dell’Europeo”.

Cristiano Migliorati (San Carlo Team Italia – Team Manager)

“Per tutti noi è un giorno speciale. Abbiamo raccolto un risultato extra-ordinario frutto della capacità dei piloti, della lucidità del team di tenere i nervi saldi anche in situazioni difficili, della disponibilità di un pacchetto tecnico Kawasaki indiscutibilmente performance. Alessandro e Axel sono stati grandiosi, hanno corso con intelligenza senza commettere la benchè minima sbavatura ribadendo il loro elevato livello di competitività. Oltre alla doppietta nell’Europeo hanno concluso a soli 4 secondi dal vincitore Sofuoglu, i loro giri più veloci sono in linea con i veterani del Mondiale: non potevamo chiedere di meglio. Questa gara è uno ‘spot’ fantastico per tutta la squadra, per la San Carlo, per i nostri partner e per il progetto Team Italia della Federazione Motociclistica Italiana. Una gara memorabile”.

Stefano Cruciani (San Carlo Team Italia – Direttore Sportivo)

“Una giornata bellissima, oltre le nostre più rosee aspettative. Personalmente sono contentissimo ed in squadra siamo a dir poco soddisfatti di questa prestazione. La condotta di gara dei nostri ragazzi è stata perfetta, lo testimonia il fatto che hanno dominato nell’Europeo arrivando a soli 4″ dal vincitore Sofuoglu, a 2″5 da Krummenacher che ha concluso sul secondo gradino del podio Mondiale. Un risultato che ripaga il lavoro svolto da tutta la squadra, emblema della nostra forza e di una professionalità che ci accomuna e rende possibile questi prestigiosi traguardi”.