Di Maio: “La responsabilità del Governo nel caso ‪#‎Trivellopoli‬ è palese”

La responsabilità del Governo nel caso ‪#‎Trivellopoli‬ è palese. Questo Governo favorisce i petrolieri facendo leggi che gli danno autorizzazioni con una sola certificazione, mentre chi vuole aprire un negozio o una piccola impresa è costretto a seguire procedure assurde.




I cittadini sono stanchi: dopo banca Etruria e Mafia Capitale, adesso è il turno di Tempa Rossa. Inoltre, il petrolio che si estrae non va all’Italia ma viene esportato, e a noi restano le royalities che sono le più basse al mondo. Parlano di introiti, di creare lavoro e di leggi per lo sviluppo del Paese, ma nessuno pensa a quantificare i danni ambientali e quelli agli agricoltori e agli allevatori? Basti pensare che spendendo un miliardo in trivellazioni si creano 1.000 posti di lavoro, mentre investendolo nelle rinnovabili se ne possono creare 17.000 e senza inquinamento o rischi per l’ambiente.

Con gli stessi investimenti per Tempa Rossa, dunque, avremmo potuto creare tanto altro. E poi viene spontaneo farsi una domanda: dopo tutti questi investimenti, i cittadini hanno bollette energetiche più alte o più basse?

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8911 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.