Fiumicino – Referendum per la difesa dei beni e della casa, parole e fatti

 

E’ iniziata da alcuni giorni la raccolta firme per richiedere il referendum popolare per la legittima difesa dei beni e della casa, e sono molti i cittadini che in questi giorni si sono rivolti al MoVimento5Stelle per avere chiarimenti in merito alla petizione ed alle modalita’ di firma.

Come sempre riteniamo sia parte del nostro impegno con i cittadini cercare di dare una corretta informazione, cosa che faremo anche se si tratta di un’iniziativa del partito di centro destra Italia dei Valori. La proposta vuole sollevare il cittadino dalla minaccia di danno giuridico , morale, economico e sociale per essersi difeso dai delinquenti, ed inasprisce le pene di chi si introduce nella proprietà privata per rubare o rapinare.

Per firmare la richiesta di referendum è necessario recarsi al proprio Comune di residenza  (in molti casi all’Ufficio delibere oppure in Segreteria) e apporre la propria firma su apposito modulo vidimato dal Comune che provvedera’ poi all’invio.  Ci si sarebbe aspettati che sul tema dell’autodifesa, fortemente sentito anche dai consiglieri di centro destra del Comune di Fiumicino, questi avrebbero provveduto all’informazione ai cittadini e magari all’organizzazione di punti raccolta per le firme.

Una mancata occasione di far seguire i fatti alle parole da un lato, e dall’altro la dimostrazione che i cittadini in cerca di risposte hanno imparato a chiedere al M5Stelle.

Fabiola Velli – Portavoce m5s Fiumicino

loading...
Informazioni su Emanuele Bompadre 9601 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.