3 dicembre 2016

Calcio – Casilina, tre gruppi giovanili a testa altissima nella prima “Scouting Cup Carpi” a Venezia

Che il settore giovanile del Casilina stesse portando avanti un ottimo lavoro era già sotto gli occhi di tutti. Ma nel fine settimana di Pasqua (per l’esattezza dal 25 al 28 marzo scorsi) il club del presidente Umberto Coratti ha avuto un’ulteriore (prestigiosa) conferma di questo dalla partecipazione di tre gruppi alla prima edizione della “Scouting Cup Carpi”, tenutasi tra Eraclea e Ca’ Savio-Cavallino Treporti (nella città metropolitana di Venezia) e dedicata alle società affiliate al club emiliano. Il gruppo Allievi 2000 di mister Antonio Bernardi (che si è dovuto confrontare anche con formazioni che contavano su diversi classe 1999) e quello Giovanissimi misto 2001-2002 guidato da Giulio Gabriele e Luigi Di Stante si sono piazzati al secondo posto, mentre ha sfiorato davvero per pochissimo la finale il gruppo Esordienti 2003 guidato per l’occasione da Francesco Ruperto stante l’assenza per motivi personali di mister Gianmarco Balletti. Questi ultimi hanno perso 3-2 col Carpi la partita decisiva (dopo essere stati avanti di due reti), mentre i ragazzi di Gabriele e Di Stante hanno ceduto in finale ai tempi supplementari (0-2) contro i padroni di casa del Treporti. Molto soddisfacente anche il percorso dei ragazzi di Bernardi, nonostante fossero generalmente “sotto età” con tutte le avversarie incrociate. «Nel girone – commenta il tecnico, ex attaccante professionista e dilettante – abbiamo superato il Fossalto Piave e la Fossaltese, poi in semifinale abbiamo fatto una grande partita battendo ai rigori il Treporti. Nella finale con la squadra pugliese del Salento Giallorossa siamo andati in vantaggio con una rete di Monteleone e poi a inizio ripresa abbiamo subito il sorpasso, sfiorando nel finale la rete di un pareggio che sarebbe stato meritato». L’ennesima ottima prestazione stagionale dei ragazzi di Bernardi va “dimenticata” al più presto: il finale di stagione è troppo importante visto che si intravede molto bene la possibilità di guadagnare il titolo regionale nella categoria Allievi fascia B. «Mancano sei partite e abbiamo cinque punti di vantaggio sulla coppia di seconde composta da Tor Vergata e Cecchina. Le prossime tre gare saranno decisive: se riusciremo a vincerle vedremmo il traguardo a un passo». Sabato pomeriggio (calcio di inizio al De Fonseca alle ore 17) l’avversario sarà la Roma Otto. «All’andata ci fermarono sul 2-2 e tra l’altro il torneo può “aver distratto” i ragazzi, ma questa squadra mi dà sempre fiducia perché ha mezzi importante e sabato non dovremo commettere errori».