5 dicembre 2016

#TRAMEOFF NAPOLI: la cultura che può sconfiggere le mafie

L’Istituto Comprensivo “Borsellino”, il Liceo Ginnasio Statale G.B. Vico di Napoli, la Fondazione Trame e Fantasmaticacooperano per favorire la cultura della legalità e la sensibilizzazione delle coscienze, anche attraverso la lettura di testi di autori che con la loro testimonianza combattono le mafie con la cultura, impegnandosi a realizzare congiuntamente durante tutto l’arco dell’anno eventi culturali di sensibilizzazione delle coscienze contro le mafie”

È  questo il punto di congiunzione della convenzione firmata tra i due Istituti napoletani, l´associazione Fantasmatica e la Fondazione Trame che, da settembre hanno iniziato un percorso di conoscenza e di lettura con gli studenti dell´IC Paolo Borsellino e il Liceo Ginnasio Statale G.B. Vico.

Finalità del percorso è la conoscenza dei fatti, il confronto e la testimonianza diretta dell´impegno nel combattere le mafie.

“La partecipazione civile e sociale è un fondamento della democrazia e della presa di coscienza delle problematiche ma anche delle potenzialità di un territorio” dicono dalla Fondazione di Lamezia Terme, “Siamo alle porte della sesta edizione del primo ed unico festival dei libri sulle mafie, rafforziamo, grazie alla collaborazione di tanti, il progetto che da luglio del 2015 vede Trame festival fuori dai confini regionali e nazionali. Siamo convinti, sulla base dei risultati, che lo sguardo critico aiuti le coscienze alla mobilitazione. Trame è un festival di libri e dalla lettura e dagli incontri con gli autori è sempre possibile avviare un dibattito culturale propositivo e universalmente valido”.

La Dirigente dell´IC Borsellino Prof.ssa Fabrizia Landolfi e la Dirigente dello storico Liceo Vico, Prof.ssa Clotilde Paisio, con le rispettive docenti di riferimento e delegate al progetto, l´Associazione culturale Fantasmatica rappresentano un interfaccia importante con i giovani napoletani, che in aprile incontreranno gli autori dei libri che sono già oggetto di lettura da parte degli studenti.

Il prossimo 7 aprile Angela Iantosca, con il suo “Bambini a metà” incontrerà i giovani alunni dell´Istituto comprensivo Paolo Borsellino, il 21 aprile Roberto Paolo autore dell´inchiesta su Giancarlo Siani de “Il caso non è chiuso” dialogherà con gli allievi del Liceo che fu di Giancarlo Siani, nell´aula magna a lui intitolata.

Agli incontri interverranno il Consigliere Alfonso Gentile, componente della Seconda Municipalitá, con la quale la Fondazione, nel settembre scorso, ha svolto un Consiglio aperto in occasione del trentennale della scomparsa di Giancarlo Siani,  e i rappresentanti della Fondazione Trame.

Parallelamente, nelle stesse date, alle ore 18.30 in un incontro aperto a tutti Angela Iantosca e Roberto Paolo saranno ospiti dell´Associazione Fantasmatica.

 

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5944 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.