9 dicembre 2016

Lo sapevate che…

Nel 2011 il Motorland è diventato il quinto circuito spagnolo ad ospitare il Campionato WorldSBK ed il quarantaquattresimo in generale. Impossibile trovare un vincitore spagnolo, dato che Carlos Checa è l’unico ad aver realizzato il giro più veloce nella prima gara del WorldSBK svoltasi sul circuito nel 2011.
Nelle prime due edizioni ci sono stati solo due vincitori nelle quattro gare, entrambi italiani: Marco Melandri vinse nel 2011 e Max Biaggi l’anno successivo. In seguito però il Motorland Aragon è diventato un circuito “britannico”: dal 2013 infatti hanno vinto Chaz Davies, Jonathan Rea e Tom Sykes.
Solo tre piloti sono partiti dalla pole position al Motorland: Marco Melandri nel 2011, Tom Sykes dal 2012 al 2014 e Leon Haslam lo scorso anno. Chaz Davies è a solo un punto di distacco da Marco Melandri nella classifica dei piloti più prolifici: Melandri è a 138 punti e Davies a 137 dopo la sua vittoria dell’anno scorso; il primo sulla Ducati Panigale 1199 R e l’unico a vincere con un motore a due cilindri su questa pista.
Aprilia è il solo costruttore ad essere andato a podio tutte le volte che si è corso sul Motorland: il record è di 10 podi, seguiti dalla Kawasaki con 8. In ogni gara disputata ad Aragon, Aprilia è sempre partita dalla prima fila e la casa di Noale qui ha vinto due volte, entrambe grazie a Max Biaggi: Gara2 nel 2011 e Gara1 nel 2012.
BMW e Kawasaki detengono lo stesso numero di vittorie, tre, su questo circuito, e il costruttore tedesco deve ringrazie Marco Melandri vincente in Gara2 nel 2012 e la doppia vittoria di Chaz Davies l’anno successivo. Questi sono stati gli ultimi due podi per la BMW su questo circuito, e Jordi Torres quest’anno cercherà la sfida in sella alla sua Althea BMW.
Kawasaki ha il record di vittorie ad Aragòn e ha fatto registrare la doppia vittoria due anni fa. Dal 2012 c’è sempre una Kawasaki in prima fila sul circuito aragonese. L’anno scorso Rea ha vinto Gara1, mentre Sykes ha chiuso terzo, e in Gara2 il nord-irlandese è stato battuto in volata da Chaz Davies sulla sua Ducati.
Ducati su questo circuito ha dovuto lottare parecchio per ottenere buoni risultati nelle prime gare sul MotorLand e dopo i due terzi posti di Carlos Checa nel 2011 e 2012, ha dovuto aspettare fino all’anno scorso per ritornare sul podio. Chaz Davies ha corretto questa stranezza arrivando secondo in Gara1 e vincendo Gara2, facendo diventare la casa di Borgo Panigale il quinto costruttore a vincere su questa pista insieme a BMW, Kawasaki, Aprilia e Yamaha.
La prima apparizione delle Yamaha in una gara del WorldSBK sul Motorland è del 2011, quando il team conquistò la pole e la vittoria in Gara1 con Marco Melandri, che arrivò anche secondo in Gara2.
Honda è andata a podio ad Aragon solo una volta, nel 2014, in Gara1 grazie a Jonathan Rea, terzo, ma questo risultato è facile che cambi. Nelle prime quattro gare di quest’anno Honda e Van Der Mark sono andati a podio il 75% delle volte e solo in Gara2 sul circuito di Chang, l’olandese ha concluso al quarto posto. La miglior prestazione Honda in qualifica è di Jonathan Rea nel 2014.
Il campione in carica Jonathan Rea arriva all’appuntamento con il Pirelli Aragon Round guidando il campionato da 28 gare. Questo è uno dei più lunghi record della storia e può diventare il terzo, dopo Gara1, dietro le 41 di Bayliss (2001-2002) e le 32 di Fogarty (1994-1995) se conserverà la sua leadership. Di sicuro Rea vorrà dimostrare di meritare questo record e noi ci accingiamo a vivere un altro scintillante week end di gare.
Fonte: worldsbk.com
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.