7 dicembre 2016

Scopriamo le meraviglie della Bmw R Nine T

Nata per celebrare i 90 anni della casa bavarese, la Bmw R Nine T è un bellissimo oggetto che si rivolge tanto all’amante delle custom quanto a quello del vintage. Sì, perché la R Nine T prima ancora d’essere una ecclettica ed esclusiva due ruote è un oggetto dalla grande personalità e fascino. Sia da ferma sia in movimento è in grado di catalizzare gli sguardi di tutti proprio come un’opera d’arte.

La presenza scenica è notevole così come la qualità. Grazie alla concessionaria Bmw ufficiale di Napoli, la Moto Shop 2000 S.r.l., abbiamo avuto modo di saggiare le sue meraviglie. Il serbatoio in alluminio è saldato a mano con i fianchi spazzolati; mentre la strumentazione è di stampo classico. D’alluminio anche la protezione dello snorkel che alimenta l’airbox. Il punto focale è il motore boxer da 1.170 cc raffreddato ad ara e olio, con testata bialbero; è elemento portante della ciclistica, composta da 4 parti modulari. In grado di sviluppare 110 cv a 7.500 giri e 119 Nm a 6.000 giri, ha carattere da vendere. Davanti c’è una forcella a steli rovesciati non regolabile ed al posteriore troviamo il Paralever con cardano sul lato destro. L’impianto  frenante, dotato dell’Abs Bosch di ultima generazione, è della Brembo e presenta pinze ad attacco radiale. I cerchi sono da 17’’ e gli pneumatici misurano 120/70 ZR 17 e 180/55 ZR 17. L’altezza della sella è contenuta a 785 mm; ciò permette di accogliere con facilità anche i piloti meno alti. Bello il faro anteriore tondo con la primizia del logo Bmw stampato al suo interno; la cura manicale dei dettagli passa anche per questo particolare.

Come detto il motore è il centro di gravità di questa moto. Ai bassi ha una coppia eccezionale ed è lesto nel prendere i giri; sorprende la capacità di essere dolce e cattivo al tempo stesso. La risposta alle aperture del gas è immediata e permette sia una guida in souplesse in città sia aggressiva tra i tornanti di montagna.  Il sound allo scarico è la giusta sinfonia che aggiunge godimento al piacere di tenerla stretta tra le braccia. La sella del pilota, non vicinissima al manubrio, è accogliente, mentre quella del passeggero meriterebbe una maggiore superficie.

Oltre ad essere bella da guardare la R Nine T offre il fascino del “movimento”. Il terreno ideale sono le strade extra urbane, dove è possibile sfruttare l’anteriore solido e la pastosità del motore. Tra le curve i cambi di direzione sono fulminei e la R Nine T è sempre sincera; insomma la forte personalità si sente anche una volta messa in moto. Le asperità cittadine vengono ben filtrate dalle sospensioni. In autostrada anche se il motore invita ad infrangere i limiti di velocità, è meglio contenere i propri pruriti non solo per evitare la perdita dei punti patente ma anche per non essere esposti troppo all’azione del vento. La frenata è sempre valida, morbida nella prima fase della leva, aggressiva una volta utilizzata tutta la corsa.

Chi ha voglia di scoprire in prima persone i segreti della Bmw R Nine T può recarsi alla Moto Shop di Napoli, Via B. Brin n° 120, per una demo ride; in sede è possibile scoprire anche le promozioni finanziarie per poterla acquistare.

[fbalbum url=https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1706933576259394.1073741839.1492139697738784]

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.