3 dicembre 2016

Fiumicino – Calicchio: “Dal 31 al 2 aprile “I bambini della Luna”, tre giornate sul tema autismo”

 

“Conoscere e comprendere l’autismo è il primo passo da compiere insieme a genitori, amici, parenti, insegnanti, per favorire l’interazione con i bambini affetti da questo disturbo neuro-psichiatrico”. Lo dichiara l’assessore al Sociale del Comune di Fiumicino Paolo Calicchio, che proprio per sensibilizzare e informare su un tema così delicato si è fatto promotore di una serie di iniziative ricomprese all’interno dell’evento “I bambini della Luna”, in calendario dal 31 marzo al 2 aprile. “In occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo – afferma l’assessore Calicchio – l’Amministrazione comunale ha pensato di mettere in campo diversi momenti di incontro e confronto sul tema dell’autismo, su cui tanto ancora dobbiamo imparare. Lo faremo con esperti, rappresentanti della Asl, con i nostri assistenti sociali, con le famiglie e le associazioni del territorio sempre pronte a raccogliere l’invito, e la sfida, a migliorare la vita dei nostri ragazzi. Tre giornate in cui cercheremo di mettere tutti gli attori attorno ad un tavolo per cercare le sinergie necessarie. Sarà inoltre l’occasione – sottolinea l’assessore Calicchio – per illustrare il progetto sviluppato dal Comune di Fiumicino in collaborazione con la Asl e le scuole”.

In programma tanta informazione, ma senza dimenticare il momento ludico. “Sabato 2 aprile – precisa l’assessore – dalle 11.30 ci ritroveremo tutti al maneggio “Equitazione per tutti” di Isola Sacra per una giornata dedica all’ippoterapia; nel pomeriggio la festa proseguirà a piazza Grassi con musica e spettacoli teatrali. Infine – conclude Calicchio – potremo ammirare lo spettacolo del Palazzo dell’Orologio illuminato di blu, che andrà a chiudere questa tre giorni dedicata a tutti i ragazzi, in particolare ai bambini della Luna”.

 

About Emanuele Bompadre 8218 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.