Ronciglione – Amministrazione: “Notizie infondate del meet-up Cinquestelle, risponderemo alle accuse in sede legale”

In relazione al comunicato scritto dal MeetUp  “Amici di Beppe Grillo” di Ronciglione, diffuso a mezzo stampa da alcune testate locali e dal titolo “La giunta di (s)governo di Alessandro Giovagnoli, ci offre la sua visione della trasparenza amministrativa e gestione allegra dei soldi pubblici attraverso l’ultima ”buona nuova”[…])”, l’Amministrazione Comunale di Ronciglione intende precisare quanto segue.

Il contratto di affidamento alla ditta IFI srl prevede un impegno di spesa mensile di € 350,00 + iva.

Se ne deduce, banalmente, che l’impegno di spesa annuale a carico della stessa Amministrazione è pari ad € 4.200,00 + iva (ossia € 350,00 x 12 più IVA).

Ben lungi da “la sciocchezza di 14.091 Euro” l’anno riportati (per errore?) dal non meglio definito MeetUp “Amici di Beppe Grillo” di Ronciglione.

Sarebbe, infatti, bastata una semplice moltiplicazione a comprendere l’errore, a meno che lo stesso non sia voluto e generato ad arte per creare la polemica o indirizzare nell’errore chi legge.

La determina di affidamento riporta che il servizio di ufficio stampa/comunicazione prevede sì l’importo complessivo di € 11.550,00 + Iva ma per la durata di ben 33 mesi (ossia fino al maggio 2017)!.

Riteniamo, quindi, che per l’impegno bisettimanale prestato da due persone, al costo di circa € 20,00 per giornata di lavoro cadauno, la gestione dei soldi pubblici da parte del Sindaco Giovagnoli non solo non sia “allegra” ma addirittura oltremodo attenta.

Per quanto concerne, invece, l’oggetto sociale della società IFI srl, ebbene un’attenta lettura della relativa visura presso la Camera di Commercio Industria Artigliato Agricoltura di Roma – CCIAA – consente di poter verificare senza ombra di dubbio che tra le attività sociali rientra anche “l’attività di comunicazione e marketing, ivi compresi la costituzione e gestione di testate giornalistiche anche on line, agenzie di stampa, …”: il tutto, quindi, assolutamente in linea con l’incarico e le mansioni assegnate con la determina sopra citata.

Sulla scorta di quanto sopra esposto, quindi, è lapalissianamente smentita l’ulteriore illazione circa l’attività svolta su Facebook dall’Agenzia di Stampa Viterbo essendo quest’ultima diretta emanazione della società I.F.I. S.r.l. e quindi suo organo strumentale di diffusione stampa.

Da ultimo, infine, non possiamo non rilevare la totale capziosità del comunicato laddove è riportato che società IFI srl avrebbe in qualche modo richiesto “l’individuazione nello staff del Sindaco di personale che dovrà rapportarsi per quanto riguarda la fornitura del materiale necessario per la produzione di comunicati che la società provvederà ad elaborare e diffondere”.

Ed infatti, a fronte dell’ovvia necessità da parte della società di richiedere un referente interno all’Amministrazione comunale al fine di reperire le notizie da diffondere a mezzo stampa, è però del tutto gratuita l’illazione secondo la quale sussisterebbe una relazione diretta tra la delibera di istituzione dell’ufficio stampa (datata 08 AGOSTO 2014) e l’assunzione a tempo determinato nello Staff del Sindaco della dottoressa Alessia Leali (assunzione effettuata con decreto sindacale n. 47 del 31 DICEMBRE 2014) con relativa sovrapposizione di incarichi e spreco di denaro.

Al riguardo, difatti, bisogna rilevare che:

1) Tra i due atti amministrativi intercorrono ben cinque mesi;

2) Le competenze della dottoressa Leali – il cui orario di lavoro è pari a 15 ore settimanali – sono assai più ampie di quelle dell’ufficio stampa rispetto alle quali ultime si vorrebbe far emergere una sovrapposizione tale da ingenerare uno sperpero di denaro pubblico.

Ed infatti, al pari di tanti altri gabinetti dei Sindaci di vari città, alla dottoressa Leali sono conferiti incarichi quali il supporto al Sindaco per lo svolgimento di funzioni e prerogative proprie, il presidio su deleghe e specifiche attribuzioni del Sindaco, la cura dei rapporti esterni in rappresentanza del Sindaco, la gestione del cerimoniale del Sindaco e l’assistenza agli organi istituzionali per manifestazioni pubbliche, incontri, convegni, la cura dei rapporti di natura politica e di rappresentanza con Enti ed Associazioni, la cura dei rapporti con gli eletti nelle Assemblee degli enti locali, regionali, del Parlamento nazionale ed Europeo e quant’altro;

3) Il compenso corrisposto alla dottoressa Leali – che si badi bene svolge egregiamente gli incarichi affidatigli – ammonta a complessivi lordi Euro 12.367,14 annui per un netto mensile di circa 600,00 Euro;

4) In tal senso, sulla scorta di una semplice operazione matematica ed a prescindere dalle assurde illazioni riportate dai 5 Stelle circa sovrapposizioni di incarichi e sperpero di denaro pubblico, l’ufficio stampa comunale e lo staff del Sindaco hanno un costo annuo pari a 17.491,14 Euro, somma assai inferiore alla cifra di quasi 30.000,00 Euro paventati dal Meet Up.

In conclusione, ancora una considerazione.

Pur di continuare a cavalcare l’onda lunga della demagogia e del populismo, il locale Meet – Up del partito Cinque Stelle non perde occasione per cercare di ingenerare dubbi e sospetti nella popolazione ronciglionese, ponendo all’attenzione pubblica questioni di asserito malgoverno (se non di malaffare) assolutamente risibili, ridicole e comunque infondate (e che come tali saranno debitamente vagliate in sede legale).

Così in una nota l’Amministrazione Comunale del comune di Ronciglione

loading...
Sara Mairaghi
Informazioni su Sara Mairaghi 1330 Articoli
Sara Mairaghi, chitarrista per passione e hobby, dopo aver lavorato come free lance per alcuni siti web, è approdata presso Il Tabloid Motori dove gestiva la parte social del sito. Vista la sua passione per qualsiasi tipo di evento festaiolo e alla moda, cinema e spetacolo, nel settembre 2014 ha preso in carico la categoria Intrattenimento ed Eventi de Iltabloid.it