10 dicembre 2016

Roma – Controlli serrati della polizia per le festività di Pasqua, 15 gli arresti

 

Testaccio, Eur, Tuscolano e ancora Pietralata, Monte Sacro , Trevi, Portuense queste le zone della capitale dove l’intensificazione dei controlli disposti dal Questore Nicolo’ D’Angelo, per le festività pasquali, ha portato la Polizia all’arresto di 15 persone.

E’ un 19enne del centro africa il giovane bloccato dal commissariato Celio in zona Testaccio per un cellulare rubato, mentre un 39enne romeno in zona Eur fermato dagli agenti del commissariato Esposizione e Spinaceto e arrestato per rapina consumata ai danni di due mendicanti.

Arrestate invece tre persone, nella zona di Pietralata. Due di esse, residenti nel campo nomadi di via del Foro Italico, avevano fatto la spesa “gratis” all’interno di un supermercato, l’altro, un 31enne libico, anch’esso senza fissa dimora, è stato arrestato, da agenti del Reparto Mobile di Taranto; l’uomo è stato fermato dagli agenti con una due borse appena sottratte all’interno di un albergo.

Filippino uno e di nazionalità romena l’altro i due giovani arrestati dal     reparto volanti della Polizia di Stato, il primo a Monte Sacro per una tentata rapina in flagranza, il secondo perché trovato in possesso di un borsello sottratto ad una persona anziana.

Ed è nel centro della capitale, in zona Trevi, che gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine dell’ Emilia Romagna ha bloccato due ragazzi nordafricani, in possesso di un cellulare provento del furto appena consumato.

Sempre per un cellulare rubato, è stato arrestato dagli agenti del commissariato Appio Nuovo un 39enne georgiano.

Alla periferia di Roma poi, in zona Castel Romano gli agenti del commissariato Spinaceto, hanno individuato e arrestato un   23enne che, all’interno di un pullman si era impossessato di vestiti borse, macchine fotografiche e altro materiale.

Gli agenti del reparto volanti e del commissariato Fiumicino al termine di un inseguimento di una autovettura, hanno arrestato un 43enne romano per riciclaggio, danneggiamento aggravato di beni dello Stato, possesso ingiustificato di armi, nonché resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

E, proprio ieri altre tre persone sono finite nella rete della Polizia di Stato.

Un polacco di 41 anni, un romano di 23 ed un rumeno di 34.

Il primo in zona Trevi perché, espulso ha fatto rientro in Italia prima dello scadere dei 5 anni, il secondo a Ostia è stato fermato per un controllo e alla guida di autovettura senza patente perché revocatagli, ha aggredito i poliziotti opponendo resistenza. L’ultimo invece, ubriaco stava infastidendo alcuni passeggeri all’interno della metro fermata Spagna. Quando gli agenti del commissariato di zona e del reparto volanti si sono avvicinati per calmarlo, l’uomo, ha iniziato ad inveire contro di loro colpendoli.

 

About Emanuele Bompadre 8290 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.