8 dicembre 2016

Nuova Yamaha Yard Built VMax CS 07 Gasoline By It Rocks!Bikes

Per celebrare il 30° anniversario di VMAX, Yamaha ha scelto di collaborare con gli estrosi customizer portoghesi di it roCkS!bikes, che hanno dato vita ad una nuova ed insolita Special Yard Built, denominata ‘CS_07 Gasoline’, “firmata” con il loro inconfondibile design monoscocca.

La storia di it roCkS!bikes, officina creata ad Oporto (Portogallo) da Alexandre Santos e Osvaldo Coutinho, ha inizio nel 2013. I due bike maker lusitani, ingegneri civili, ma super appassionati della scena due ruote Café Racer, danno sfogo alla propria creatività nel loro piccolo laboratorio, dove realizzano autentiche opere d’arte. Tutti i modelli riflettono un particolare mix: design classico, in perfetto stile seventies, sapientemente abbinato alla tipica linea delle moto da competizione. Testimonianza dell’abilità ingegneristica dei due è soprattutto la celebre monoscocca, un blocco unico artigianale, composto da serbatoio, sella e codone. Un vero e proprio marchio di fabbrica già presente sulla Yard Built Yamaha SR400 ‘CS_05 Zen’, presentata nel 2015 a Biarritz in occasione di Wheels and Waves.

Per il loro secondo progetto Yard Built, Osvaldo e Alex hanno voluto dare a Yamaha VMAX un’immagine del tutto nuova, esaltando e rafforzando le sue potenzialità da dragster. Per celebrare il trentennio di produzione, è stata scelta una livrea classica presa proprio dagli anni ’80, caratterizzata da una particolarissima grafica bianco-giallo-nera (aerografata e poi trattata con finitura lucida) che riprende i famosi colori 60th Anniversary di Yamaha, disponibili quest’anno su tutta la famiglia Sport Heritage.

Oltre alla speciale monoscocca, ‘CS_07 Gasoline’ stupisce per il serbatoio: al posto di quello originale, i due bike-maker ne hanno inserito uno realizzato a mano più snello e filante per un look complessivo sportivo e rétro. La carena, in metallo battuto a mano e da “vero” mezzo da Sprint Race, assicura l’aerodinamica perfetta per il quarto di miglio. L’influenza delle moto da gare di accelerazione traspare anche dal mastodontico pneumatico posteriore slick Mickey Thomson e dai collettori in acciaio 4 in 2 fatti a mano che confluiscono nello scarico custom SC Project con silenziatore in carbonio. I cerchi, realizzati artigianalmente, sono a raggi (anteriore da 3,5”x18” con pneumatico Dunlop 120/70×18 e posteriore da 6,0”x18”). Il contagiri originale è stato mantenuto, ma è stato cambiato l’alloggiamento, ora in alluminio. Gli adattatori e i supporti per le pedane LSL, invece, consentono al pilota di assumere una posizione di guida perfetta. Il tappo carburante Rizoma e il filtro dell’aria K&N costituiscono, infine, un ulteriore tocco di classe, mentre i freni e la pompa della frizione Brembo alzano l’asticella dello standard tecnologico. I numerosi componenti Motogadget, tra cui le manopole, il comando m-switch e le frecce m-blaze esaltano la personalità del mezzo, così come la sella di cuoio cucita a mano con logo it roCkS!bikes.

[fbalbum url=https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1700979863521432.1073741838.1492139697738784]

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.