7 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Napoli, il tecnico azzurro: “Ho visto negli occhi dei ragazzi la voglia di vincere e la gioia di aver reso felici i nostri tifosi”

Grande reazione della squadra, ho visto negli occhi dei ragazzi la voglia di vincere a tutti i costi”. Maurizio Sarri esalta la grande prova di carattere del suo Napoli ed è soddisfatto dell’ennesima vittoria esaltante della squadra che ha vinto la seconda gara consecutiva al San Paolo in rimonta.

Siamo contenti soprattutto di aver reso felici i tifosi del San Paolo in questo stadio che per noi è importantissimo e che ci sta portando grande energia, perchè scatena sempre quaclosa di particolare. Oggi abbiamo incontrato una squadra che è in un momento felice, il Genoa è un’ottima squadra che è in salute e che ha certaco di giocare una partita a viso aperto. Se tutti avessero la stessa mentalità loro si vedrebbero partite più belle in Italia”.

“Dopo il loro gol ci siamo un po’ innervositi, abbiamo sbagliato qualcosa in impostazione più del solito, ma nonostante questo abbiamo disputato un grande incontro sotto il profilo dell’intensità. I ragazzi hanno dimostrato grande voglia di vincere e questo mi è piaciuto tanto. Purtroppo in casa ultimamente abbiamo preso gol al primo tiro dell’avversario, però finchè abbiamo queste reazioni può anche andar bene”.

“Stiamo facendo un campionato straordinario, i numeri sono importanti ed esaltanti, soprattutto al San Paolo. E’ anche una bella dimostrazione di forza riuscire a rimontare come è capitato oggi e con il Chievo. Oggi ho visto negli occhi dei ragazzi a fine partita tanta felicità e questa è una dimostrazione del feeling che si è creato anche con i tifosi”

Sulla corsa al vertice: “La Juventus ha fatto 58 punti sugli ultimi 60. Il fatto che siamo a tre punti da loro certifica che stiamo facendo qualcosa di eccezionale anche noi. Ci interessa soprattutto continuare su questa strada proponendo un bel calcio che fa felice i nostri tifosi e che sta portando grandi risultati. Poi vedremo dove saremo alla fine, ma ripeto che non ci deve interessare guardare cosa fa la Juve…”.

Infine un chiarimento sul “calcio spezzatino”:

“Io ho parlato di insulto al calcio riferito solo alle gare che si giocano alle 12.30, ma qualche giornalista ha riferito tutt’altro. Alle 18 è un orario scomodo per giocare in primavera ma in questo periodo dell’anno la partita comincia con le luci artificiali e finisce con le luci artificiali, quindi giocare a quest’ora non dà alcun problema”.

Fonte: sscnapoli.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.