8 dicembre 2016

MotoGP – Lorenzo, pole in Qatar per dominare dall’inizio

Si aprono la prime qualifiche della classe regina e Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha, mette la sua firma sulla pole del GP in Qatar. Il campione del mondo in carica si presenta al primo semaforo del via della stagione con una condizione da vetta come per altro dimostrato nel corso del precampionato.

Il primo ad uscire in sul tracciato di Losail per le Q2 è Andrea Iannone, Ducati Team. Lorenzo e Valentino Rossi, piloti Movistar, sono gli ultimi a prendere la via della pista. Con i dieci più veloci delle libere ci sono anche Cal Crutchlow, LCR Honda, e Bradley Smith di Monster Yamaha in Q2 dopo essere stati i migliori della Q1.

Pochi giri per portare a temperature le gomme e via. Passaggi iniziali con protagonisti i piloti ufficiali della casa di Iwata che iniziano a spingere insieme a Marc Marquez, Repsol Honda, che da battaglia sulla tabella tempi. Lo spagnolo di HRC segna il primo crono da primato: 1:56.774s. Subito dopo Lorenzo gli risponde con il primo tempo a livelli di pole, 1:54.543s con Rossi che lo segue accompagnato da Maverick Vinales, Ecstar Suzuki. Tra i piloti di vertice si inserisce anche Hector Barbera, Avintia Ducati, che strappa la seconda piazza a Rossi; la posizione è subito dopo presa da Iannone.

In queste fasi le posizioni cambiano ad ogni passaggio ma il leader resta Lorenzo.

Viñales scivola al sesto posto e Iannone rientra; così fa Rossi che cambia la gomma posteriore. Anche Lorenzo fa cambi sulla sua M1 e mette un nuovo pneumatico anteriore. Altri piloti fanno varie modifiche e, a meno 4 minuti dalla fine, tutti sono in pista per le fasi decisive.

La classifica provvisoria vede Lorenzo primo con 1:54.543s seguito da Marquez a 0.091s e a scandere Iannone, Pedrosa e Barbera. Rossi è decimo a 0.941s.

Ultimi passaggi e spingono tutti attaccando la pole provvisoria del maiorchino; Marquez ci prova ma non riesce ad insidiare il campione del mondo in carica che nel tentativo di migliorarsi sbaglia alla curva 1, sta in piedi e si butta anche lui nella bagarre.

Rossi, Viñales e Lorenzo si lanciano nel giro finale; l’uno segue l’altro e mettono a referto i loro migliori tempi: 1:54.543s per il numero 99 con Marquez a 0.091s, il pilota Suzuki è a 0.095s dalla vetta e Iannone a 0.150s. Rossi è settimo con il tempo di 1:54.815s davanti a Dovizioso attardato dal Dottore di 0.148s. Dopo qualche secondo il tempo delle Q2 finisce e queste saranno le prime sei posizioni delle griglia di partenza della gara.

Dani Pedrosa (Repsol Honda Team), Héctor Barberá (Avintia Racing), Pol Espargaró (Monster Yamaha Tech 3) e Cal Crutchlow (LCR Honda) chiudono le prime dieci posizioni.

Il tempo di Lorenzo non batte la pole dell’anno scorso a Losail di Dovizioso. Il GP del Qatar del 2016 scatterà con una prima fila tutta spagnola e una seconda tutta italiana con Yamaha, Honda, Suzuki e Ducati a dividersi la prime quattro posizioni della prima gara dell’anno.

Alle 21:00 ora locale il semaforo del via si spegnerà sul tracciato di Losail e i primi duelli del Campionato del Mondo MotoGP™ 2016 entreranno nel vivo.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.