Gaeta – Un libro per ogni neonato: l’Amministrazione Comunale a sostegno del progetto Nati per Leggere

 




Un libro per ogni neonato: continua l’attività dell’Amministrazione Comunale finalizzata a promuovere la lettura ad alta voce destinata ai più piccini, coinvolgendo un numero quanto più elevato di genitori.

Anche quest’anno con l’iniziativa una “Vita che nasce, una storia che comincia” l’Assessorato ai Servizi alla Persona regala un libro ad ogni nuovo nato, nell’ambito delle azioni  a sostegno del progetto “Nati per Leggere”. Progetto che si propone di diffondere la passione per i libri sin dalla nascita, con il coinvolgimento  dei genitori nella lettura ad alta voce, importante strumento di sviluppo cognitivo e affettivo. Promosso a livello nazionale dall’Associazione Nati per Leggere (Centro per la Salute del Bambino, Associazione Italiana Biblioteche, Associazione Culturale Pediatri),  con il patrocinio del Ministero per i Beni Culturali,  il progetto vede la partecipazione  del Comune di Gaeta e dei Servizi Culturali Integrati.
“Nati per leggere”  trae spunto da recenti ricerche scientifiche che dimostrano come il leggere ad alta voce, con una certa continuità, ai bambini in età prescolare abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale che cognitivo. Inoltre, si consolida nel bambino l’abitudine a leggere che si protrae nelle età successive, grazie all’approccio precoce legato alla relazione. Per raggiungere i suoi obiettivi Nati per Leggere mira a coinvolgere, nelle attività di promozione della lettura ad alta voce, i diversi operatori che entrano in contatto con il bambino e i suoi genitori nei primi anni di vita: in primis i pediatri di base e gli addetti ai servizi per la prima infanzia (consultori e servizi di neuropsichiatria infantile).

I Servizi Culturali Integrati del Comune di Gaeta, nel condividere gli intenti dell’Associazione Nati per Leggere si pongono come parte attiva di un sistema di rete integrato sul territorio con tutti i soggetti e le istituzioni che, a diverso titolo, si confrontano con le problematiche in questione.

“Con il coinvolgimento degli operatori del Nido Comunale e del consultorio familiare, e la collaborazione dei volontari Nati per Leggere spiega l’Assessore ai Servizi Sociali Francesca Lucrezianoproseguono anche gli incontri sui benefici della lettura ad alta voce, rivolti ai genitori di bimbi dai sei mesi ai sei anni. Abbiamo ottenuto anche l’adesione del responsabile del Distretto Sanitario di Gaeta dr. Graziano, che ci consente di diffondere il progetto nei corsi preparto e post parto, e nel servizio vaccinazioni. Ringrazio vivamente tutti i soggetti coinvolti e gli operatori che hanno aderito all’iniziativa: è solo grazie al loro prezioso contributo che l’Amministrazione Comunale riesce a concretizzare sul territorio questo bellissimo progetto”.

Ogni bambino – conclude l’amministratore – ha diritto ad essere protetto anche dalla mancanza di occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo. Alle mamme e ai papà chiediamo solo un piccolo ma significativo gesto d’amore: leggere ad alta voce, ai loro piccoli, storie, racconti, favole, poesie ed iniziare così il percorso nell’esperienza fantastica della vita, con una maggiore consapevolezza di sé, degli altri e dell’unicità della propria stessa esistenza”.

Il prossimo appuntamento è previsto per giovedì 31 marzo 2016 alle ore 10, con i bambini 0-18 mesi e le loro famiglie, presso il Consultorio Familiare dell’Ospedale di Gaeta in Via dei Cappuccini.

Informazioni su Emanuele Bompadre 10133 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.