7 dicembre 2016

Fiumicino – Approvata la mozione su IRESA, la tassa regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili

 

Il Consiglio Comunale di Fiumicino ha approvato, nella seduta di ieri, una mozione sull’Iresa ovvero l’imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili civili che, tra le varie cose, impegna la Giunta a chiedere alla Regione Lazio che tutte le entrate derivanti da tale tassa siano destinate al completamento dei sistemi di monitoraggio e al disinquinamento acustico e all’eventuale indennizzo delle popolazioni residenti nelle vicinanze dell’aeroporto.  I firmatari di tale mozione sono i consiglieri di Sel Antonio Bonanni e Angelo Petrillo, la consigliera del PD Erica Antonelli e il consigliere della Civica Montino Massimiliano Chiodi.

“Vogliamo che tutta l’imposta Iresa e non solo il 10 per cento sia trasferito ai Comuni -– affermano i consiglieri – Non parliamo di pretesti per fare cassa ma della necessità di dotare i Comuni di strumenti per la tutela della salute dei propri cittadini. E ci battiamo contro la tendenza di continui tagli ai trasferimenti ai comuni sulle spese che riguardano la salute. Questa mozione si inserisce in un quadro di iniziative che coinvolge gli stessi consiglieri e che si è già concretizzato con un’altra mozione approvata a maggioranza con la quale si richiedevano spiegazioni ad Adr sul piano di abbattimento del rumore e sull’entità dei fondi accantonati per il disinquinamento acustico. Proseguiremo con le nostre iniziative affinché ci sia il rispetto della salute dei nostri cittadini”.

Con tale mozione si chiede inoltre la predisposizione, con l’Arpa,  di un piano organico per l’installazione e la gestione delle stazioni di rilevamento dell’inquinamento acustico e atmosferico, il censimento degli edifici ricadenti nelle zone vicine l’aeroporto per provvedere al risanamento o a eventuali indennizzi. “Inoltre –proseguono i consiglieri Bonanni, Petrillo, Antonelli e Chiodi – va predisposto un piano organico per la piantumazione di alberature ad alto fusto, soprattutto nelle aree antropizzate e limitrofe allo scalo, allo scopo di attenuare gli effetti dell’inquinamento acustico. Con i proprietari dei terreni che si trovano in zona 1 e 2 della riserva va verificato se c’è la possibilità anche in questo caso di piantumare delle alberature, e la stessa cosa va fatta con il Consorzio di Bonifica per i canali. Proprio sul tema dell’Iresa – concludono i consiglieri – questo sabato, alle ore 17.30 a Focene, parteciperemo all’Assemblea pubblica organizzata dai Comitati che da sempre si battono contro l’inquinamento acustico determinato dallo scalo di Fiumicino, a favore della tutela della salute e del territorio”.

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.