9 dicembre 2016

Calcio – Juniores Elite, Vis Artena, Saturno vuole il tris: “Col Falasche per un’altra vittoria”

La Juniores d’Elite della Vis Artena dà seguito alla pesante vittoria sul Futbolclub e vince anche sul campo del Gaeta. I ragazzi di mister Pino Di Cori hanno piegato i pontini per 2-1 al termine di una gara di grande personalità come conferma anche il capitano artenese Alessandro Saturno. «Si giocava su un campo di terra e questa già poteva essere una prima difficoltà – spiega il centrocampista centrale classe 1997 che sabato scorso è stato schierato da difensore centrale – Siamo andati presto in vantaggio grazie ad un gol di Miracolo, poi un episodio avrebbe potuto incidere negativamente sulla nostra partita vale a dire il rigore e la conseguente espulsione del nostro portiere Valeri. Per fortuna il Gaeta ha sbagliato il penalty e siamo andati al riposo sull’1-0 a nostro favore. Poi nella ripresa abbiamo tenuto abbastanza bene, ma la pressione del Gaeta ha comunque portato i padroni di casa sull’1-1 e a quel punto il match si è fatto davvero complicato. Ma su un lungo lancio Di Maggio, con un colpo di testa a pochi minuti dalla fine, ci ha dato una vittoria importantissima». Sei punti di platino che portano la Vis Artena fuori dalla zona rossa anche se c’è ancora tanto da sudare. «Nel prossimo turno ospiteremo il Dilettanti Falasche che all’andata ci sconfisse 5-0. Sicuramente la nostra squadra sarà animata da grande voglia di riscatto – promette capitan Saturno -, ma soprattutto vorremmo riuscire a centrare la terza vittoria consecutiva e dare un segnale forte alle concorrenti per la salvezza». Saturno, infatti, rimane assolutamente convinto delle chance salvezza della sua squadra. «Abbiamo sistemato alcune questioni e ora stiamo viaggiando bene, ma dobbiamo continuare così». A livello personale, poi, c’è sempre un pensierino per l’esordio in Eccellenza. «Far parte del giro della prima squadra sarebbe bellissimo, una grande vetrina. Al momento non è ancora successo (Saturno da quest’anno è alla Vis Artena, ndr), ma lavoro anche con quell’obiettivo».