9 dicembre 2016

Le 5 regole d’oro da seguire su Facebook

Chi usa il canale Facebook per scopi di marketing deve comportarsi in modo completamente diverso da chi lo gestisce per scopi personali. Se sulla pagina privata si possono infatti pubblicare foto di gatti a volontà e condividere pensieri anche personali, l’universo della pagina aziendale chiede di rispettare delle regole ben precise, ecco quindi le 5 regole d’oro da seguire su Facebook:

1- Essere presenti ma non soffocanti: un’azienda che vanta una pagina Facebook deve aggiornarla con metodo, seguendo un preciso calendario editoriale. In questo modo si possono abituare gli utenti ad una pubblicazione coerente e far capire che l’azienda ‘c’è’ e lavora seriamente ai progetti social;

2- Non sparire, per nessun motivo al mondo (se non il fallimento dell’azienda): chi sparisce da Facebook, anche per pochi giorni, può dare adito alle malelingue, soprattutto se i follower sono abituati a ricevere costantemente notizie dall’azienda. È quindi fondamentale che se si va in vacanza o si è malati si programmi l’uscita dei post in anticipo.

3- Non esagerare con l’auto-celebrazione: Facebook è un canale social e i follower possono stufarsi di sentirsi dire quanto l’azienda è brava e bella. L’auto-celebrazione non porta da nessuna parte, quindi meglio concentrarsi su post informativi, divertenti e di qualità.

4- Scegliere le giuste foto e i giusti video: l’importanza delle foto e dei video è innata sui social network, perché si tratta di elementi che catturano in un baleno gli utenti. Attenzione quindi alle foto e ai video che si scelgono, che devono essere coerenti con il post, di buona qualità e soprattutto privi del copyright per non incorrere in sanzioni legali;

5- Scrivere con gli hashtag giusti. Gli hashtag sono strumenti molto importanti, ma vanno calibrati per non esagerare e soprattutto allacciati ad argomenti di interesse.

L’agenzia di digital pr Milano di Alessia Bianchi conosce alla perfezione le regole di come amministrare Facebook e ne ha fatto un cavallo di battaglia nel corso degli anni. Il lavoro è delicato e chiede una sicura professionalità, perché da una buona gestione del canale social può derivare buona parte del successo dell’azienda, in termini di costruzione dell’identità e di profitti raggiungibili.