4 dicembre 2016

Marvin e Prezioso in concerto all’Arenile di Bagnoli

Con “Tell Me Why” hanno scalato le classifiche di tutta Europa. Marvin e Prezioso suoneranno i loro grandi successi all’Arenile di Bagnoli (Via Coroglio 14b) sabato 19 marzo alle ore 23 (ingresso 15 € con drink, per info 081 570 6035), per il quarto appuntamento della rassegna “Discology”, il nuovo ciclo di appuntamenti musicali dedicati alla musica Anni ’80 e ‘90.

IL SUCCESSO. Marvin (Alessandro Moschini) e Andrea Prezioso nascono entrambi a Roma. Nel lontano 1995 Andrea, in cerca di un musicista, incontra Marvin. Da subito, oltre alla grande collaborazione professionale, nasce anche una grande amicizia.

Per alcuni anni lavorano a diversi progetti, finché nel 1998, insieme a Giorgio Prezioso fratello di Andrea, decidono di formare un gruppo di produzione con degli intenti ben precisi. E infatti l’anno successivo, il 1999, esce il primo singolo “Tell Me Why”, che in pochi giorni scala le classifiche della musica dance e pop posizionandosi al n. 4 Italia e n.2 Austria ed entrando nella Top Ten in Germania.

Il progetto quindi prende il nome Prezioso feat Marvin. Il trio si esibisce ovunque in Italia fino ad arrivare al palco del Festivalbar. Il 2000 vede l’uscita del secondo singolo “Let Me Stay” che ottiene un grande successo radiofonico e di vendite sia in Italia che all’estero (Top 20 Germania, Top 10 Austria). Il brano sarà tra i più suonati nei club tedeschi.

DISCOLOGY. “Discology” è la nuova rassegna musicale dedicata agli Anni ‘80 e ’90, ideata da Daniele De Simone, Walter Di Fiore, Vanni Margheron e Danilo Trivisano, che vedrà esibirsi sul palco dell’Arenile alcuni dei migliori protagonisti della dance pop. Una sorta di antologia della musica che mette insieme cantanti e gruppi musicali, che hanno caratterizzato quel periodo.

AFTER SHOW. Al termine del concerto spazio alla musica dei djs Alex Romeo e Irene Ferrara.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5942 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.